Albino Sagra dei Biligocc 2016

biligocc albino 1Il 31 gennaio, ad Albino, in provincia di Bergamo, tornerà la tradizionale Sagra dei biligocc, che al centro vede la castagna affumicata e bollita, detta nella Valle del Lujo e ad Albino biligocc, diventata nota anche oltre i confini della provincia bergamasca, soprattutto grazie al sostegno del gruppo culturale Amici di Casale, che da anni organizza la sagra di queste prelibatezze gastronomiche.

Dopo aver scelto in autunno le castagne adatte alla cottura, che devono però far parte della categoria delle ostane e careane, castagne particolarmente dolci e di buona pezzatura, adatte alla trasformazione in biligocc.

Una volta terminata la selezione, le castagne vengono condotte all'affumicatoio, un ampio locale in cui, all'altezza di tre metri, è piazzata una graticola, grat in dialetto, costruita con il legno di castagno, dove sono distese le castagne. Al di sotto dei graticci c’è la stanza del fumo, un secondo locale, dove si accumula un fumo denso e profumato, originato da un fuoco che brucia nella sottostante stanza del camino collocata di solito al pian terreno. Due volte al giorno le castagne devono essere rimestate con i rastrelli, perché non devono assolutamente bruciare, fino a quando i 30 giorni necessari per la preparazione dei biligocc non saranno giunti a termine. 

Con l’arrivo di dicembre e la fine dell’affumicatura, le castagne sono conservare in sacchi di juta, in attesa di essere messe in ebollizione. L’attesa operazione di ebollizione si verifica solo pochi giorni prima della sagra, usando una foghèra o fuoco all'aperto, dove viene collocato un pentolone o caldaia, che con i suoi 150 litri circa di acqua è adatto a bollire dagli 80 ai 100 kg di castagne. Alla fine di ogni cottura devono essere gettati nella caldaia alcuni secchi di acqua fredda, per dare alle castagne la caratteristica grinzosità e una volta che vengono estratti dall'acqua, ecco pronti i biligocc.

La manifestazione inizierà alle 9.00 di domenica 31 gennaio, dopo la Santa Messa alle 8.30 e prevederà una visita guidata al museo locale verso le 10.30.

Inoltre nel corso della fiera sarà possibile degustare la castagna in tutte le sue lavorazioni, con l’accompagnamento di musica, balli e spettacoli per bambini.

Leggi anche:

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.