• Home
  • CRONACA
  • Inaugurata a Milano la prima aula digitale per una scuola 3.0

Inaugurata a Milano la prima aula digitale per una scuola 3.0

aula digitale milanoQuella che sembrava una realtà lontana è sbarcata anche in Italia, più precisamente a Milano, dove in un istituto comprensivo del centro è stata inaugurata quest’oggi la prima aula digitale.

Elementi essenziali che da sempre caratterizzano le giornate scolastiche, come libri e banchi, restano qui solo un vecchio ricordo.

Nell’aula digitale dell’istituto comprensivo Giusti-D'Assisi trovano da oggi spazio tablet, lavagne elettroniche e sedie girevoli con ripiano incorporato per rendere agevole la fruizione dei device durante le lezioni.

L’ambizioso progetto è nato dalla collaborazione tra il Comune di Milano e Bt Italia (British Telecom), grazie al prezioso supporto operativo di Alascom, secondo le procedure previste dal Piano Nazionale Scuola Digitale del Miur.

I benefici di un’aula digitale sono ancora tutti da scoprire a livello pratico, ma è già evidente l’utilità di un progetto che mira sin dalla giovane età ad un’educazione improntata ad un uso consapevole e corretto di Internet.

Le differenze tra un’aula tradizionale ed una digitale riguardano innanzitutto la disposizione degli spazi: come dicevamo, al posto dei tradizionali banchi troviamo delle sedie girevoli con supporto incorporato che rendono immediato il passaggio da una tradizionale lezione frontale ad un lavoro di gruppo.

Anche la classica lavagna è oramai un vecchio ricordo: al suo posto troviamo invece la LIM, una lavagna interattiva multimediale dai molteplici utilizzi che consente la riproduzione e la condivisione di contenuti didattici.

Nell’aula è ovviamente presente un’ampia copertura WI-Fi e a farla da protagonista non sono più libri e quaderni, ma ben 30 tablet per lezioni interattive ed improntate al progresso digitale.

Tra le altre dotazioni dell’avveniristica aula 3.0 dell’istituto Giusti-D’Assisi troviamo inoltre un videoproiettore interattivo HD in 16/9, un armadio di ricarica ed infine una piattaforma di Content Delivery in cloud, utile per la condivisione e l’accessibilità a documenti, compiti e ricerche sia in aula sia da casa.

All’inaugurazione di questa mattina era presente l'assessore all'Istruzione Francesco Cappelli, il quale si è dichiarato ampiamente soddisfatto del progetto, sottolineando che “i bambini e i ragazzi dell'Istituto Comprensivo Giusti-D'Assisi sono fortunati perché per primi potranno sperimentare un nuovo modo di studiare e apprendere”.

L’assessore si è infine soffermato sui benefici derivanti da un’istruzione scolastica all’avanguardia come quella garantita dalla “nuova aula digitale che recepisce e rende concrete e fruibili le indicazioni del Piano Nazionale Scuola ridisegnando spazi e strumenti, garantendo la qualità dei materiali didattici digitali e promuovendo una produzione collaborativa e condivisa dei contenuti. Gli insegnanti potranno così sperimentare ed avvalersi di modalità di erogazione dei contenuti e di verifica della preparazione degli studenti non solo più rapide e immediate, ma anche più efficaci e svincolate dalla presenza in classe”.

Photo credits: Askanews

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.