• Home
  • MOSTRE
  • Milano. Si mostra il Medagliere Ambrosiano

Milano. Si mostra il Medagliere Ambrosiano

Fino al 7 febbraio 2016 alla Veneranda Biblioteca Ambrosiana la mostra delle medaglie dedicate a Carlo e Federico Borromeo parte di un progetto più ampio per valorizzare una delle raccolte numismatiche più importanti d’Italia e che vede la catalogazione di oltre 20.000 monete e medaglie antiche e moderne parte del prezioso patrimonio dell’Ambrosiana.

mostra medagliere ambrosiano veneranda biblioteca ambroiana milano tiziana leopizziL’intera collezione, esposta a rotazione in mostre tematiche, all’interno della sala 19 della Pinacoteca, copre un ampio arco cronologico che va dal periodo greco e romano, a quello medievale e rinascimentale, a quello sette-ottocentesco fino a giungere alle medaglie d’artista contemporanee.

In questa prima mostra sono esposte una selezione di medaglie dedicate al Santo giunto in Ambrosiana, tra le quali una medaglia donata da Papa Pio XI raffigurante San Carlo giovane, copia dell’unico esemplare conosciuto e conservato a Vienna e una medaglia in argento opera dell’incisore e scultore Aurelio Mistruzzi (1880-1960) in cui è raffigurato Pio XI. Mistruzzi, uno dei più importanti medaglisti del XX secolo.

Il programma espositivo proseguirà dal 9 febbraio al 29 maggio 2016 con Le Medaglie rinascimentali; dal 31 maggio al 28 agosto 2016 con Monete antiche. La Donazione Osnago; dal 7 giugno al 4 settembre 2016 con Cretara, Grilli e Monassi: l’arte nella medaglia contemporanea; dal 30 agosto al 30 ottobre 2016 con le Medaglie papali; e infine dal 2 novembre 2016 al febbraio 2017 con La collezione Vismara.

Da Milano, a Torino, a Venezia, a Bologna, a Firenze, a Roma, a Napoli, a Catania, a Palermo, l’Italia è ricca di Medaglieri disseminati su tutta la Penisola, ma la loro situazione strutturale ed organizzativa ne rendono complicata la frequentazione da parte di studiosi, di studenti e di appassionati di monete e di medaglie.

Tornando alla collezione di proprietà della Veneranda Biblioteca Ambrosiana di Milano, si contano più di quindicimila unità per quanto riguarda le monete e comprende rari esemplari greci, provenienti dalla Magna Grecia e dalla Sicilia preromana, e romani, del periodo repubblicano e di quello imperiale, e ancora le preziose monete medioevali e rinascimentali di molte città italiane tra le quali quelle lombarde, soprattutto del ducato di Milano. Il Medagliere Ambrosiano conserva inoltre esemplari di dubbia autenticità o falsi, collocabili nella categoria “falsi d’autore” come quelli realizzati dall’incisore Giovanni Cavino, nel XVI secolo, a imitazione dei sesterzi imperiali romani.

Per quanto riguarda le medaglie si contano oltre 4500 esemplari con pezzi rari, sia nella sezione rinascimentale che in quella barocca, e ancora degna di nota è la raccolta delle medaglie del Seicento e del Settecento, con esemplari realizzati da autori lombardi, il gruppo delle medaglie papali, che comprende quelle realizzate dal tempo del Bernini in poi, e due collezioni di medaglie, che solo il Medagliere Ambrosiano possiede quasi al completo; si tratta di tutta la produzione dei due famosi medaglisti Giuseppe Vismara e Lodovico Pogliaghi.

Il Gabinetto numismatico della Veneranda Biblioteca Ambrosiana

Veneranda Biblioteca Ambrosiana

piazza Pio XI, 2 Milano

Orari: tutti giorni, dalle 10.00 alle 18.00

Ingresso: Intero: 15 €; Ridotto: 10 €; Scuole: 5 €; Universitari: 10 €

Leggi anche:

Mostre a ingresso ridotto con Rinascente Card

Nuove mostre. Le tante sfaccettature dell’arte alla Fondazione Prada di Milano

25 - 31 gennaio. Opening mostre a Milano

Trasmutazioni - Mostra antologica d'arte di Rafael Espada

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.