• Home
  • MOSTRE
  • Laura Morelli, Maternage. Tracce di un viaggio

Laura Morelli, Maternage. Tracce di un viaggio

Fino al 7 febbraio 2016, il Museo Diocesano di Milano ospita la mostra Maternage - Tracce di un viaggio, un’installazione di Laura Morelli, promossa e organizzata dall’Associazione l’abilità Onlus, che racconta il vissuto quotidiano dei genitori e dei fratelli dei bambini con disabilità.

laura morelli maternage mostra milano museo diocesano tiziana leopizziPunto di partenza per l’esposizione è il progetto dell’associazione l’abilità Onlus In viaggio senza valigie, realtà che si occupa di offrire servizi di aiuto alle famiglie alle quali è stata comunicata la disabilità del loro bambino, e che per l’occasione ha coinvolto questi genitori consegnando delle valigie vuote per invitarli a riempirle di oggetti che rappresentassero il nuovo viaggio di vita insieme al loro figlio con disabilità.

Hanno partecipato 27 famiglie, il contenuto delle valigie è stato affidato all’artista Laura Morelli, che lo ho trasformato in un’installazione d’arte dando l’opportunità ai visitatori di entrare simbolicamente nel mondo di queste famiglie per poterne cogliere emozioni e esperienze.

Otto stanze compongono il percorso della mostra, qui entrerete in contatto con la sfera intima di ogni famiglia e con il progetto In viaggio senza valigie: esperienze sensoriali, ispirate dagli oggetti emersi dai racconti dei genitori. Nelle prime sale vi sono immagini, suoni, odori che raccontano a loro volta emozioni, vissuti, e sogni di padri, madri e fratelli di bambini con disabilità; nelle ultime invece si descrive il progetto In viaggio senza valigie, la genesi della mostra, e  come l’associazione risponde ai bisogni dei bambini attraverso il lavoro quotidiano del progetto. Infine, i visitatori sono invitati attraverso una speciale piattaforma informatica a rispondere alla domanda “Che cosa ti aiuta a vivere nei momenti difficili?”, ogni risposta viene proiettata in tempo reale su un “muro interattivo” all’interno di una delle ultime sale dell’allestimento e sul sito di l’abilità Onlus.

“Ho pensato “Maternage” come un rito di passaggio, un percorso fisico, emotivo, sensoriale, conoscitivo. Tutto inizia da questo quadro, dalla trasformazione della materia pittorica, che diventa materia metaforica potenziata”, spiega Laura Morelli, l’artista.

Affinché la mostra si trasformi in un’esperienza con un forte impatto socioculturale, sono stati pensati una serie di incontri che, sotto forma di workshop e seminari, completeranno l’esperienza delle istallazioni della mostra. Sono inoltre previsti laboratori dedicati ai bambini.

Laura Morelli. Maternage - Tracce di un viaggio

22 dicembre 2015 - 7 febbraio 2016

Museo Diocesano
corso di Porta Ticinese 95, Milano
Orari: martedì-domenica, 10.00-18.00 (La biglietteria chiude alle ore 17.30)
chiuso lunedì (eccetto Festivi)
Ingresso (Maternage + Museo Diocesano): intero, € 8.00 (martedì, € 4.00); ridotto e convenzioni, € 5.00; scolaresche, € 2.00

Leggi anche:

Sotheby's presenta Vincenzo Agnetti a Palazzo Serbelloni

Milano. Si mostra il Medagliere Ambrosiano

Mostre a ingresso ridotto con Rinascente Card

Nuove mostre. Le tante sfaccettature dell’arte alla Fondazione Prada di Milano

25 - 31 gennaio. Opening mostre a Milano

Trasmutazioni - Mostra antologica d'arte di Rafael Espada

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.