• Home
  • MOSTRE
  • Markus Raetz - LAC Lugano Arte e Cultura

Markus Raetz - LAC Lugano Arte e Cultura

Al LAC Lugano Arte e Cultura dal 30 gennaio al 1 maggio 2016 la prima mostra personale di Markus Raetz.

markus raetz hasenspiegelUn progetto espositivo nato in collaborazione con il Kunstmuseum di Berna e il Musée Jenisch di Vevey, che vede negli spazi del museo un’installazione inedita intitolata Chambre de lecture, realizzata per l’occasione.

Markus Raetz, a partire dalla fine degli anni Sessant, ha sviluppato un percorso creativo incentrato sulla relazione fra l’osservatore e l’opera, creando una serie di lavori in cui si interroga e ci interroga su tematiche come la relatività della visione e le prospettive dalle quali è possibile osservare il mondo.

In mostra ben oltre 150 opere: parole, volti, oggetti, forme primarie che consentono di cogliere gli elementi costitutivi del suo singolare vocabolario artistico. Raetz attraverso un approccio concettuale e ludico, crea incisioni, disegni e sculture nei quali soggetti apparentemente semplici e accessibili, svelano la complessità della realtà che ci circonda.

L’incisione è l’ambito artistico prediletto dall’artista, nella sua ricerca è possibile notare che negli anni ha esplorato diverse tecniche calcografiche con diverse sperimentazioni per giungere a una libertà creativa non sempre raggiungibile attraverso la pittura e il disegno. L’esposizione presenta un gruppo di opere tra cui le serie realizzate negli anni settanta, fino ai più recenti e meditativi studi dedicati all’arte del bulino, a queste si accostano lavori realizzate con altre diverse tecniche: dall’acquaforte all’acquatinta, dalla punta secca all’eliografia.

Diverse sculture inoltre accompagnano la ricerca sulle sperimentazioni grafiche di Raetz: opere plastiche  che si trasformano sotto lo sguardo del pubblico; a seconda del punto di vista scelto queste mutano di aspetto, e di conseguenza significato. Se il profilo di un uomo con un cappello può apparire al tempo stesso come la sagoma di una lepre, allo stesso modo una parola può trasformarsi nel suo esatto contrario: nelle sculture di Raetz coesistono gli opposti e niente è come appare di primo acchito.

In uno spazio dedicato e distinto rispetto al percorso della mostra, è collocata Chambre de lecture: 432 profili in filo di ferro modellati dall’artista, sospesi davanti alle pareti di uno spazio neutro. Con lo spostamento dell’aria i profili si animano, dando vita a una serie di affascinanti dinamiche.

Markus Raetz

Dal 30 gennaio al 1 maggio 2016

LAC Lugano Arte e Cultura
Piazza Bernardino Luini 6, Lugano
Orari: Martedì, mercoledì e domenica: 10:30 – 18; Giovedì, venerdì e sabato: 10:30 – 20. Chiuso lunedì
Apertura straordinaria: lunedì 28 marzo 2016, 10:30 – 18:00
Ingresso
Intero: chf 15.-
Ridotto AVS/AI, over 65 anni, gruppi, studenti 17-25 anni: chf 10.-
Ingresso gratuito <16 anni, la prima domenica del mese, sabato 12 e domenica 13 settembre
Biglietto combinato con Palazzo Reali:
Intero: chf 18.-
Ridotto AVS/AI, over 65 anni, gruppi, studenti 17-25 anni: chf 12.-
L’acquisto del biglietto dà diritto anche all’ingresso all’esposizione “Aleksandr Rodčenko” e alla
collezione permanente “Nuove consonanze” (a partire dal 28 febbraio 2016). 

Copyright © 2006 - 2020 MilanoFree.it, testata registrata Trib. Milano n. 367 del 19/11/2014  IT11086080964