• Home
  • ARTE
  • ST-ART, l'artista del mese: Lucia Guadalupe Guillen

ST-ART, l'artista del mese: Lucia Guadalupe Guillen

st art4Continua l'iniziativa promossa da Mondadori Store di Piazza Duomo, a Milano, "St-Art 7 mostre per 7 talenti", giunta al sesto e penultimo appuntamento.

Il progetto culturale che ha avuto inizio a settembre 2015 ci accompagnerà sino a marzo 2016 ed è destinato alla presentazione di giovani artisti, ponendoli a stretto contatto con il pubblico.

I sette emergenti, tre italiani - Marco Abisso, Giovanni Manzoni Piazzalunga e Stefany Savino - e quattro stranieri - Alban Met Hasani, Jang Sung An, Kalina Danailova e Lucia Guadalupe Guillen provengono tutti da scuola italiana, avendo in comune la formazione all'Accademia di Belle Arti di Brera.

Protagonista del mese di febbraio sarà l'argentina Lucia Guadalupe Guillen, la quale martedì 9 a partire dalle ore 18:00 eseguirà, come i colleghi che l'hanno preceduta, una performance: completerà davanti al pubblico presente, la realizzazione di una sua opera, ispirata al tema della moda. Al termine, presso lo Spazio Eventi del megastore, si inaugurerà la mostra personale dell'artista che rimarrà in cartello per un mese. Ad introdurre l'esposizione al pubblico, saranno l'esperto d'arte Lorenzo Marini e la stessa giovane artista argentina, che illustreranno le varie opere ed interagiranno con i presenti.

st art 1Lucia Guadalupe Guillen presenterà un'installazione che esprime la riflessione sul senso di inadeguatezza nei confronti dei canoni estetici della nostra società. Una boutique virtuale nella quale al gesto di scorrere gli abiti si accompagna la consapevolezza di non poterli mai indossare.

"Un'esperienza che apre passaggi diversi verso mondi nuovi, quelli delle nuove generazioni; dando ad esse un luogo per dibattere nel presente nuove idee per il futuro, cercando di capire attraverso le loro opere, le tendenze in cui ci troveremo a vivere" sottolinea Giacinto Di Pietrantonio, docente in Brera e direttore del Museo d'Arte Contemporanea Gamec nonché critico d'arte tra i più autorevoli.

mondadori megastore piazza duomo marco lodola 1 mopagethumbzoomPadrino del progetto è l'artista Marco Lodola, che per Mondadori Megastore di Piazza Duomo ha creato Eden: un'istallazione al neon che è possibile ammirare sulla facciata dello store raffigurante una danzatrice luminosa, simbolo del paradiso incontaminato, mentre sorregge una mela rossa, colore della passione.

LUCIA GUADALUPE GUILLEN:

Presso il Mondadori Store dal 9 febbraio al 6 marzo 2016

Nata nel 1987 a Rio Gallegos (Argentina). Dal 2002 vive in Italia, dove ha frequentato il liceo artistico a Brescia, l'Accademia di Belle Arti di Venezia e l'Accademia di Brera. Ha vinto il Primo Premio Nazionale Maimeri per la Pittura, il premio Ricoh, il premio Arte e Mestieri. Nonostante la giovane età, l'artista ha al suo attivo oltre dieci mostre, tra collettive e personali, in spazi pubblici e privati, tra cui l'Oberdan e Idroart di Milano.

lucia guadalupe guillanLa poetica di Lucia Guadalupe Guillen trae origine dalla sua infanzia e dai luoghi dove è cresciuta, il nord dell'Argentina, una regione dove le feste folkloristiche sono eventi coloratissimi e molto sentiti, in cui gli abiti sono padroni della scena. "Trascorrere l'infanzia in questo luogo mi ha portato a pensare che gli abiti non siano solamente il frutto della moda del momento, bensì raccontino aspetti più profondi delle persone che li indossano e della loro epoca". L'artista realizza le sue opere con una tecnica mista la cui base sono la pittura e il cucito, una pratica che si ispira alla tradizionale tessitura di arazzi; applica inoltre sulla tela diversi elementi come carta, sacchetti di plastica e cannucce. Il risultato sono abiti curatissimi, vistosi, attraenti, ma allo stesso tempo irrimediabilmente vuoti.

 Francesco Mercadante

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.