• Home
  • MOSTRE
  • Al Mudec di Milano: A Beautiful Confluence: Anni e Josef Albers e l'America Latina

Al Mudec di Milano: A Beautiful Confluence: Anni e Josef Albers e l'America Latina

Fino al 21 febbraio 2016 al Mudec – Museo delle Culture di Milano la mostra A Beautiful Confluence: Anni e Josef Albers e l'America Latina.

a beautiful confluence anni josef alverts mostra milano america latina mudec museo culture tiziana leopizziL’esposizione presenta la produzione dei artisti pionieri del modernismo del ‘900 in correlazione una serie di oggetti precolombiani raccolti sin dal loro trasferimento in America nel 1933 fino al 1976.

Nati in Germania e cresciuti professionalmente nell’ambito del Bauhaus, si trasferirono negli Stati Uniti nel 1933, in seguito all’affermazione del regime nazista. Fu in questa fase della loro vita che riscoprono i tesori Maya e Inca ammirati al Museum für Völkerkunde di Berlino. Intrapresero 14 viaggi tra Cuba, Messico, Perù e Cile entrarono in contatto con quelle culture che avevano un tempo apprezzato da lontano, potendo avvicinarsi a quel tanto ammirato lavoro artigiano seguendo lo stesso modello all’infinito. Nel Messico del resto vi trovarono una seconda casa in cui immergersi completamente nel loro lavoro, scoprendo una realtà in cui “l’arte è ovunque”.

Josef Albers è stato un insegnante, designer e pittore autorevole, un artista importante per l’astrattismo, fondamentale è stata la sua ricerca sulla teoria dei colori che ha influenzato a lungo il modo di vedere e lavorare in ogni campo visivo. Anni, invece è stata disegnatrice di tessuti, tessitrice e scrittrice, considerata una delle più innovative e influenti artiste tessili del XX secolo.

Le culture primitive rappresentarono per loro una fonte ricca e concreta d’ispirazione, formale e concettuale. Per Anni gli antichi tessuti precolombiani scoperti nelle Ande, la cui tradizione artistica si è tramandata dall’antichità al presente, diventano eccezionale motivo di ispirazione. Josef, invece, trova grandi stimoli per lo sviluppo del suo linguaggio visuale nell’incontro con le sculture Maya dell’antico Messico

È su questa prospettiva che si basa la mostra A Beautiful Confluence: Anni e Josef Albers e l'America Latina, al Museo delle Culture di Milano. Curata da Nicholas Fox Weber, direttore della Josef and Anni Albers Foundation, l’esposizione è collocata nelle sale successive a quelle della collezione permanente del museo dedicata alle collezioni del ‘900. Manufatti come ricami, gioielli e piccoli utensili sono giustapposti ai dipinti, frammenti di tunica, disegni, le creazioni tessili di Josef e Anni Albers rappresentano evidenti richiami all’architettura messicana o alle geometrie dei Maya. In esposizione anche una ricca documentazione fotografica che ritrae i coniugi tra i resti delle civiltà da cui furono sedotti.

A Beautiful Confluence: Anni e Josef Albers e l'America Latina 

Mudec – Museo delle Culture
Via Tortona, 56 Milano
Orari: lunedì 14.30-19.30, martedì / mercoledì/venerdì / domenica 09.30-19.30; giovedì e sabato 9.30-22.30
Ingresso con il biglietto della Collezione Permanente (gratuito fino al 31 agosto 2016)
Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.