• Home
  • ARTE
  • Expoincittà: le 6 icone di Milano 2016

Expoincittà: le 6 icone di Milano 2016

vota icone expoincittaQuali sono le opere d’arte che meglio rappresentano Milano, la sua storia e la sua identità? Lo ha chiesto a milanesi e non il sito expoincittà.com, che attraverso un sondaggio online appena conclusosi (votazione dal 2 al 29 febbraio 2016) ha chiesto di scegliere 6 tra 25 capolavori storico artistici proposti e custoditi nei musei cittadini.

Opere di diverso ambito cronologico,con valore e significato differenti, di artisti e stili anche molto diversi tra loro … ma tutte in qualche modo significative e rappresentative della città di Milano.

Alla domanda hanno risposto quasi 6.000 persone (5.753) che in poco meno di un mese hanno espresso 34.518 preferenze, votando ognuno le 6 opere che a proprio giudizio meglio rappresentano l’anima di Milano, e che sono quindi state elette icone di ExpoinCittà 2016 #Milanoaplacetobe.
Le 6 opere selezionate, tutti dipinti, sono state poi associate a un mese del semestre di apertura della 21° Triennale (aprile – settembre), in cui l’icona sarà immagine guida di ogni mese di ExpoinCittà, costituendo la cornice di un racconto.
Ma ecco qui di seguito la classifica delle 6 icone del 2016, col numero di voti e le percentuali raccolti per ogni opera e il mese che rappresenteranno nel calendario di ExpoinCittà:

andrea mantegna cristo morto1. Andrea Mantegna, Cristo Morto, tempera su tela, 1475-78, cm. 68x81, Pinacoteca di Brera.
53,99% (3.027 voti), mese di luglio

2. Bernardino Luini, ciclo di affreschi chiesa di San Maurizio al Monastero Maggiore, 1° metà XVI secolo.
45,51% (2.552 voti), mese di giugno

3. Francesco Hayez, Ritratto di Alessandro Manzoni, 1841,olio su tela, cm. 117x91, Pinacoteca di Brera.
44,93% (2.519 voti), mese di maggio

4. Piero del Pollaiolo, Ritratto di dama, 1470-72, tecnica mista su tavola, cm. 45,5x32,7, Museo Poldi Pezzoli.
43,55% (2.442 voti), mese di agosto

5. Caravaggio, Canestra di frutta, 1599, olio su tela, cm. 31x47, Pinacoteca Ambrosiana.
42,63% (2.390 voti), mese di aprile

6. Arnaldo Pomodoro, Grande Disco (o Sole), 1980, bronzo dorato, piazza Meda.
38,10% (2.136 voti), mese di settembre.

Concludono la top 10 del sondaggio online il Neon di Fontana all’Arengario (7° posto), la Ebe di Canova alla Galleria d’Arte Moderna – GAM (8° posto), la Rissa in Galleria di Boccioni conservata alla Pinacoteca di Brera (9° posto) e, infine, la Pala Montefeltro di Piero della Francesca, sempre alla Pinacoteca di Brera (10° posto).
Queste icone, inoltre, saranno il soggetto di un nuovo ciclo di incontri aperti al pubblico dal titolo “Conversazioni d’Arte”, che si svolgeranno a Palazzo Marino sotto il coordinamento
di Marco Carminati, per raccontare la storia delle opere e dei loro autori.
E tutte le altre opere importantissime, custodite a Milano? Capolavori unici come l’Ultima Cena di Leonardo, o la Pietà Rondanini di Michelangelo? Beh … purtroppo queste non sono neanche entrate in lista nel contest, probabilmente proprio perché universalmente conosciute (ma ne siamo sicuri?).

Rossella

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.