Virus influenzale gastrointestinale 2016

L'influenza stagionale è iniziata a dicembre 2015, ma il picco è previsto per febbraio/marzo 2016.

Ci sono due tipi di influenza:

  • il virus influenzale provoca febbre alta, dolori articolari, raffreddore, tosse e mal di testa.

Se avete contratto l'influenza la cura è, a parte gli antipiretici per abbassare la temperatura, bere molti liquidi tiepidi, non sforzarsi a mangiare e prediligere cibi leggeri. Fare spuntini con la frutta aiuta a mantenere idratato l'organismo e assumere spremute d'arancia significa un apporto di vitamine, soprattutto C ed A. La vitamina C è importante perché contribuisce a rafforzare il sistema immunitario. Inoltre le arance rosse sono ricche di antocianine ossia sono in grado di contrastare gli stati infiammatori.

  • gastointestinaleil virus gastrointestinale, con il picco tra febbraio e marzo sta mettendo a letto moltissime persone, non solo bambini. Questo virus provoca fortissimi mal di pancia, mal di stomaco, diarrea, nausea e vomito.

Se il vomito e la diarrea persistono per più di 24 ore contattate il vostro medico di fiducia, il quale saprà darvi indicazioni più precise. Soprattutto se i pazienti sono i bambini, non esitate a contattare immediatamente il pediatra.

In genere i pazienti affetti da gastroenterite virale guariscono completamente entro due o tre giorni, senza altri problemi.

Prestare la massima attenzione per le persone affette da questo virus, visto che non sono in grado di bere liquidi a sufficienza per reintegrare quello che perdono attraverso la diarrea o il vomito, quindi neonati, bambini piccoli e anziani o disabili.

L'influenza intestinale è molto contagiosa.

I farmaci, compresi gli antibiotici (che non hanno effetto sul virus ovviamente) devono essere evitati a meno che non siano stati raccomandati dal medico.

Mangiate con moderazione, preferendo cibi senza condimenti, cercate di bere molti liquidi ma in piccole quantità. Almeno all'inizio cercate di non bere bevande zuccherate in quanto peggiorano la diarrea.

Occorre prendere delle precauzioni in quanto è facile riammalarsi più di una volta, quindi cercate di non entrare in contatto con chi ha i sintomi dell'influenza, non condividete lo stesso bicchiere o lo stesso piatto, lavatevi spesso le mani.

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.