• Home
  • ARTE
  • "Lo Sposalizio della Vergine": Raffaello e il Perugino dialogano alla Pinacoteca di Brera

"Lo Sposalizio della Vergine": Raffaello e il Perugino dialogano alla Pinacoteca di Brera

perugino

Dal 17 marzo al 27 giugno 2016 la Pinacoteca di Brera sarà la sede di un evento unico nel suo genere: il primo dialogo fra lo "Lo Sposalizio della Vergine" di Raffaello e quello del Perugino.

Questo incontro straordinario è stato reso possibile da uno scambio temporaneo di opere fra il Musée des Beaux-Arts di Caen (Normandia) e la Pinacoteca: il primo ha infatti ceduto la pala del Perugino al museo milanese - dove ritorna dopo più di duecento anni - per compensare il prestito della "Cena in Emmaus" di Caravaggio, custodita da novembre 2015 al gennaio di quest'anno presso la collezione francese. La data rimarrà nella storia del mondo dell'arte perché verrà realizzato per la prima volta un confronto, finora possibile soltanto sui manuali, fra i due Sposalizi. Nella data di apertura dell'allestimento l'ingresso alla Pinacoteca di Brera - dalle 8:30 alle 18:40, orario dell'ultimo accesso - sarà possibile ammirare gratuitamente (così come ogni prima domenica del mese) il dialogo fra le due pale de "Lo Sposalizio della Vergine" nella sala XXIV. Questa iniziativa fa parte di una serie di Dialoghi - gli altri due saranno su Mantegna e Caravaggio - voluti e pensati dal nuovo direttore manager della Pinacoteca di Brera,  James Bradburne

"Lo Sposalizio della Vergine", l'allievo e il maestro a confronto

Fra lo "Sposalizio della Vergine" di Pietro Vanucci - alias il Perugino - e quello dell'allievo Raffaello Sanzio ci sono alcune somiglianze ma anche certe differenze. Il tema è senza dubbio lo stesso: il matrimonio fra Maria e Giuseppe sancito da un sacerdote con attorno un gruppo di persone che fanno da testimoni all'evento. Anche l'ambientazione rimane la stessa, con il sacramento che avviene su una piazza in esterno e con sullo sfondo un imponente edificio religioso a pianta circolare. Ma una differenza c'è: mentre "Lo Sposalizio della Vergine" del Perugino - composto fra il 1499 e il 1504 per la cappella del Santo Anello del Duomo di San Lorenzo a Perugia - dà una sensazione di appiattimento, l'opera del 1504 di Raffaello realizzata per la cappella di San Giuseppe della chiesa di San Francesco a Città di Castello crea un effetto di tridimensionalità, dato sia da una disposizione più libera dei personaggi nello spazio sia dalla struttura rialzata del luogo di culto. 

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.