• Home
  • ARTE
  • La mela rigenerata... riposizionata definitivamente

La mela rigenerata... riposizionata definitivamente

La storia del cammino della mela milanese più famosa comincia da piazza del Duomo! In occasione dell'apertura di Expo infatti, questa opera d’arte, viene installata sul sagrato e li resta circa un mesetto ricoperta dal suo manto di prato verde.

mela duomo

A giugno 2015 viene spostata e parcheggiata all’interno del Parco Sempione, in attesa di una collocazione definitiva. Purtroppo in questa tappa sembra un pochino abbandonata e viene addirittura rinchiusa all’interno di un cantiere. All’epoca era capitato anche a me di passeggiare e imbattermi in questa bella “mela abbandonata”. Probabilmente non era veramente abbandonata ma l’impressione ai passanti era quella, tant’è che fu anche presa di mira da alcuni vandali. Finalmente la giunta comunale di Milano le ha trovato una sistemazione degna davanti alla Stazione Centrale e, a partire dal 21 marzo sarà possibile ammirarla nella sua nuova postazione.

mela abbandonata
Michelangelo Pistoletto è un noto artista biellese di . La sua prima produzione pittorica è caratterizzata da una ricerca sull'autoritratto e, nel biennio 1961-1962 approda alla realizzazione dei Quadrispecchianti, che includono direttamente nell'opera la presenza dello spettatore. Con questi lavori Pistoletto raggiunge in breve riconoscimento e successo internazionali, che lo portano a realizzare, già nel corso degli anni Sessanta, mostre personali in prestigiose gallerie e musei in Europa e negli Stati Uniti.

La Mela Reintegrata, così si chiama l’installazione, è davvero grande! Pesa 11 tonnellate e 8 metri di altezza ed è costituita da una struttura di metallo che la rende “versatile” nel cambio di look. L’abbiamo vista infatti ricoperta di un manto erboso, rivestita di placche metalliche e ora interamente ricoperta da un intonaco argilloso mescolato a polvere di marmo.

La particolarità di questa mela è il “morso aggiustato da un rammendo” metallico, che simboleggia la ritrovata armonia tra natura e artificio.

mela definitiva“Da oggi Milano accoglierà chi arriva in Stazione Centrale con la bellezza e la creatività di una grande opera d’arte, che in questi mesi ha girato la città come testimone dell’impegno per un mondo più rispettoso dell’ambiente e per uno sviluppo che ci avvicini e non ci allontani dalla natura. ‘La Mela Reintegrata’ può essere considerata il simbolo della volontà della nostra città di diventare un modello di sviluppo sostenibile”, afferma il Sindaco Giuliano Pisapia che era presente all’inaugurazione insieme agli assessori Filippo del Corno (Cultura) e Carmela Rozza (Lavori pubblici), al presidente del FAI Marco Magnifico e all’artista stesso.

Quindi quando passerete da Piazza Duca d’Aosta godetevi la nuova vista del panorama della Piazza Duca d’Aosta che grazie alla donazione della Cittadellarte – Fondazione Pistoletto ha permesso alla città di Milano di valorizzare l’ambiente con questa bella opera d’arte.

Leggi anche:

La mela reintegrato di Pistoletto in piazza Duomo a Milano

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.