• Home
  • EVENTI
  • Il 1° maggio a Milano la festa di riapertura di Piazza Leonardo da Vinci

Il 1° maggio a Milano la festa di riapertura di Piazza Leonardo da Vinci

piazza leonardo da vinci milano

 

+++EVENTO ANNULLATO+++

Domenica 1° maggio a Milano vi aspetta una doppia festa in Piazza Leonardo da Vinci: alla celebrazione della Festa dei lavoratori si aggiunge infatti la festa di riapertura della piazza stessa che, finalmente, torna a disposizione dei cittadini.

La festa di riapertura

Dopo il periodo di riqualificazione conclusosi il 20 aprile, la bella piazza verrà inaugurata il pomeriggio del primo maggio con una festa aperta a tutta la cittadinanza. Un’occasione per godere del nuovo spazio pubblico omaggiando la piazza Liberty in quel modo che l’ha resa famosa negli anni anche tra gli studenti: una festa all’aperto.

Alla festa tutti sono benvenuti e invitati a portare bibite, barbecue e strumenti musicali, palloni e bolas per un pomeriggio di relax e insieme agli altri cittadini.

I lavori 

Già ormai quasi tre anni fa la piazza è stata liberata dalla presenza delle automobili per essere trasformata in una zona pedonale, ma la vera riqualificazione dello spazio pubblico è iniziata con l’inaugurazione dei lavori il 24 ottobre dell’anno passato.

Il progetto di restauro della piazza è stato messo in campo dalla collaborazione tra il Comune di Milano, il Politecnico e il Consiglio di Zona 3 e ha previsto uno stanziamento di 2 milioni e 100.000 euro di fondi.

Gli investimenti sono serviti per ultimare la pedonalizzazione dell’area, ampliare le zone verdi, rifare la pavimentazione, adeguare il sistema di illuminazione, agevolare l’accessibilità anche per i diversamente abili, organizzare meglio i parcheggi di automobili, cicli e motocicli.

L’obiettivo dei lavori però non era solo di rendere la piazza un luogo più agibile, ma anche di renderla un luogo di riferimento dal punto di vista culturale, artistico e didattico anche grazie alla collaborazione con l’università. Nell’intenzione degli assessori che hanno preso in carico la ristrutturazione della piazza l’obiettivo era di trasformarla: «in una nuova centralità, luogo di sperimentazione di nuove forme di cooperazione tra città, università e quartiere, in grado di ospitare eventi artistici e didattici». Un luogo, insomma, in grado di competere con altri spazi molto amati  della città, come la nuova Darsena e piazza Gae Aulenti.

Sarà davvero così?

La prova del nove sarà domenica primo maggio che, tempo permettendo, sarà la prima vera occasione per approfittare della nuova piazza in tutto il suo splendore.

Fo Elettrica

 

Leggi anche:

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.