Intervista ai supporters di Parisi

elezioni milano 2016

Domenica 5 giugno i milanesi sceglieranno il loro Sindaco, o almeno, cosa più probabile, i due candidati che andranno al ballottaggio.

I sondaggi pencolano, ma sicuramente Parisi e Sala si giocheranno il massimo scranno di Palazzo Marino.

Il vostro cronista incontra un gruppo di elettori che si sono spesi per il candidato del centro destra, lasciando ad altri il compito di intervistare i  supporter dell'ex patron dell'Expo 2015.

Come sempre, le risposte sono miscelate, ma il succo resta integro nel suo sapore (intendimento).

- Perché votate Parisi?
Vogliamo che Milano ritorni la capitale del fare e non del disfare.

- Come?stefano parisi candidato sindaco milano2016
La giunta Pisapia ha solo aumentato le tasse e il degrado penalizzando le forze attive della città. All'imbrunire  - ma anche prima  - certi quartieri sono intransitabili. Veri feudi della malavita. I centri sociali taglieggiano intere zone della città. Occupano indisturbati  edifici pubblici e privati.  Irridendo  la legalità.

- E le occupazioni delle case popolari?
Migliaia di famiglie  non abbienti,  in cima alla graduatoria, non possono accedere  ai loro appartamenti. Schiavi due volte.  Da rivoltar  lo stomaco.

- Molti cittadini lamentano la latitanza di poliziotti e carabinieri, come i vigili, comandati a staccar multe e verbalizzare le infrazioni rilevate dall'autovelox.
Bisogna ripristinare i vigili di quartiere. Che controllino  il  territorio e segnalino  le sacche infette. 

- Altro punto dolente i mezzi pubblici. Non si vedono controllori sulle linee pericolose e alla sera bus, autobus e metro spesso diventano zone franche.
Anche di giorno, purtroppo.  Tipo  filobus  delle circonvallazioni. O  le linee  95, 98, per  esempio. Bisogna  supportare  i controllori  con l'esercito.

-  Altro punto dolente, le  tasse.  Con Pisapia il prelievo è diventato un'arte da sanguisuga.
Appena  eletto si è presentato raddoppiando il prezzo dei biglietto dell'atm e succhiando linfa dovunque. Come l'Imu, salita a livelli indegni di un paese civile.

-   E sull'Area C, cosa dovrebbe fare Parisi?
Rimodularla. Cambiando i parametri d'accesso e togliendo il balzello per i residenti, un vero scandalo.

-  Veniamo all'esplosiva situazione dei profughi.
Qui  il  Comune non può molto.  Solo rafforzare i controlli ed arginare il malessere che creano. Molto difficile anche questo.

-  Tanti, superficialmente, dicono che Sala e Parisi si equivalgono.
Questo ci preoccupa: la disinformazione. Non ci sono due candidati con programmi tanto conflittuali come Parisi e Sala. Ma se i cronisti non lo scrivono, come possono saperlo gli  elettori? Sala significa un Pisapia bis.  Anche peggiore.

- Ci sarebbero altre cento domande ma domenica è dietro l'angolo e la sintesi diventa obbligatoria.
Vincerà Parisi?
Certamente. Sicuri al cento per cento.

Gli  scommettitori d'oltre Manica non ne sono così convinti. Ma costoro davano perdente  anche Berlusconi nel 1994. Quando si dice il pregiudizio......

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.