• Home
  • BENESSERE
  • Dieta: come proteggersi dai raggi UV con i cibi anti-sole

Dieta: come proteggersi dai raggi UV con i cibi anti-sole

abbronzatura alimentazioneSi potrebbero quasi definire i cibi anti-sole quelli che inseriti nella dieta quotidiana possono proteggerci dai danni provocati dai raggi UV e scongiurare gli effetti negativi dell’esposizione al sole.
Per quanto l’applicazione frequente delle lozioni solari scelte in base al proprio fototipo di appartenenza sia fondamentale per evitare i danni alla pelle e ridurre il rischio del melanoma, un aiuto fondamentale proviene come di consueto anche dall’alimentazione.
Alcuni cibi infatti, come ad esempio i pomodori, le carote, le uova, il pesce, i peperoni, sono alimenti ricchi di vitamine dalle spiccate proprietà antiossidanti capaci di incrementare le naturali difese della pelle e dei capelli contro i danni causati dalla tintarella.
Come spiegato infatti da Marcella Ribuffo, direttore dell'Unità di Dermocosmetologia dell'Istituto Dermopatico dell'Immacolata (Idi): “Senza nulla togliere all'importanza di una buona crema protettiva e ai consigli di non esporsi nelle ore troppo calde, alcuni alimenti contengono sostanze che aiutano a proteggerci dall'interno dallo stress ossidativo dovuto all'esposizione a raggi Uva e Uvb. Oggi esistono integratori per la pelle e per i capelli, che, assunti per via orale durante la stagione estiva, neutralizzano i danni solari. Ma in generale è consigliata un'alimentazione ricca di Omega 3 e vitamina B, così come di frutta e verdura, soprattutto se colorate”.
Gli esperti hanno infatti stilato un vero e proprio decalogo di cibi da assumere durante la stagione estiva per godere appieno dei benefici del sole senza rischi per la salute:
Pomodori: ricchissimi di licopene sono tra gli alimenti antiossidanti per eccellenza, tipici dell’estate
• Tè verde: ricco dei polifenoli che prendono il nome di catechine, rappresenta anch’esso un valido antiossidante
• Cacao: i flavonoidi contenuti nel cacao garantiscono da sempre un’elevata funzione antiossidante e protettiva
• More: le more ed in generale tutti i frutti dal caratteristico colore viola determinato dalla presenza degli antociani sono ben noti per l’effetto protettivo che hanno sul nucleo della cellula
• Uova: ricchissime di vitamina B, un valido aiuto per la riparazione delle membrane cellulari danneggiate
• Pesce: così come le uova, anche il pesce è ricco di vitamina B e la sua azione combinata con la presenza dell’Omega 3 contribuisce alla riparazione delle membrane cellulari
• Carote: alleate della tintarella grazie alla presenza di carotenoidi che potenziano l’effetto della melanina
• Albicocche: ricchissime di vitamine A e C e di minerali, forniscono anche un modesto apporto calorico
• Peperoni: anch’essi ricchi di carotenoidi, svolgono un’elevata azione antiossidante
• Curcuma: la spezia dalle mille potenzialità offre una protezione importante contro i potenziali danni dell’esposizione al sole grazie alle sue riconosciute proprietà antinfiammatorie.

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.