5 rimedi per le punture di zanzara

zanzaraLa zanzara oltre ad essere l'incubo per eccellenza dell'estate è un insetto che ama il nostro sangue. 

Dopo la puntura, non solo ci lascia un fastidioso prurito, ma è possibile che trasmetta anche delle malattie. Molte anche gravi.

Il prurito è causato dal fatto che la zanzara dopo aver praticato la ferita, inserisce un liquido tossico che favorisce l'uscita del sangue e fa si che non si coaguli.

Le zanzare che succhiano il sangue sono solo le femmine. Riescono a produrre anche 300 uova ogni 2 gg.

In Italia ci sono quasi 60 specie di zanzara. Le più pericolose sono la zanzara tigre e la zanzara coreana (ultimo arrivo). Come siano migrate da noi è ancora un punto interrogativo, c'è chi sostiene siano arrivate "nascoste" nei copertoni delle auto, chi direttamente con l'aereo.

Siete il pasto prediletto di questi terribili insetti? Siete stati punti dalle zanzare?

Ecco 5 rimedi fai da te per lenire il bruciore e dimenticare il prurito:

1. il ghiaccio: ha un effetto immediato, oltre a rinfrescarvi la parte arrossata, anestetizza.

2. il miele: è un antisettico, quindi basterà spalmarne, sopra la puntura, una goccia ed immediatamente toglierà l'infezione e quindi il bruciore.

3. la camomilla: preparate una camomilla, ancora tiepida passatela con l'aiuto di un batuffolo di cotone sulle punture. Calmerà il prurito e toglierà il bruciore.

4. l'olio di mandorle dolci: ha proprietà antipruriginose, spalmatene qualche goccia.

5. il bicarbonato: mescolate un cucchiaino di bicarbonato nell'acqua, anche se non si è sciolto spalmatelo sulla puntura. Avrà un effetto immediato sul prurito. Sciacquate poi con acqua tiepida.

 

Cose da non fare dopo essere stati punti:

1. grattarsi: E' più facile a dirsi che a farsi, ma è importantissimo cercare di resistere al prurito. Se continueremo a grattarci provocheremo ancor più il prurito facendo aumentare il pomfo della puntura.

2. Non applicate l'ammoniaca: non è assolutamente vero che toglie il prurito, anzi, potreste incorrere in ustioni cutanee.

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.