• Home
  • CRONACA
  • Il Corriere della Sera targato Cairo: cosa cambia

Il Corriere della Sera targato Cairo: cosa cambia

corriere della sera

Urbano Cairo, contro molti pronostici, ha conquistato la  Rcs e mettendo le mani sulla casa  editrice  fondata dal prode Angelo Rizzoli, automaticamente controlla anche il Corriere della sera.

L'ex quotidiano della borghesia meneghina - illuminata o meno - non è più quello degli anni Sessanta e Settanta. Tuttavia conserva una sua autorevolezza, che politici e manager riconoscono.

Nel precedente  articolo Di chi sarà il Corriere della sera? abbiamo scoperto che la redazione tifava per Cairo, ora, con il medesimo giornalista, vediamo  come sarà il Corrierone  "declinato  Urbano ".

- Cosa cambierà al giornale ?
Politicamente poco. Cairo sa barcamenarsi bene fra destra e sinistra, prediligendo a volte la seconda per opportunità tattica.

- E  dal punto di vista editoriale ?
Qualcuno  sostiene che le frivolezze  entreranno nelle stanze del  Corsera:  si sbaglia. Per  queste l'ex assistente del Cavaliere possiede  una miriade di testate.

- Non è facile nell'era del tg trasmesso 24 ore su 24, di internet, dare sostanza ad un quotidiano, che un tempo costituiva il veicolo privilegiato delle notizie.
Certo, la notizia bomba dell' ultim'ora il quotidiano se la deve scordare. Questa, fra l'altro, era prerogativa dei pomeridiani, che  infatti  sono scomparsi. L'inviato deve scavare sui retroscena,  sugli aspetti invisibili al video, e raccontarli  con pathos e coinvolgimento.

- Voci sussurranno  sulla  "settimanalizzazione"  del quotidiano.
Lo  escludo. Cairo continuerà a lasciar alla direzione massima libertà. Attento però che non penda troppo a sinistra o a destra.

- A grandi linee come  la pensano i giornalisti  del Corriere ?
Distinguiamo fra anziani e giovani leve.  I  primi, salvo eccezioni, simpatizzano per  la sinistra tecnocratica; i giovani, invece, vivono al presente una congiuntura  orfana di modelli da ammirare e perciò  intrisa di nichilismo.

- Dunque ?
Definirli radicali  sarebbe  improprio. Sono dei  rosso-verdi in uscita libera.

- Il filosofo Augusto Del Noce definì - una  volta caduto il Muro di  Berlino  - il Pd come movimento di massa  radicale.
Molti giovani stravedono per Renzi. Pochi amano Salvini.  Almeno da noi.  E non mancano gli anarchici sognatori....

- Perché Cairo l'ha spuntata sulla cordata di Bonomi, appoggiata da Mediobanca e da Della Valle ?
Perché  ha  potuto contare sull'appoggio di Banca Intesa, maggior creditrice dell'editrice, la quale ha dato tutto il tempo a Cairo per risanare le finanze della Rcs.

- Com'è Cairo di persona ?
Furbo. Che  annusa il vento prima che si alzi. Infatti proviene dall'area pubblicitaria. Inoltre, dalla sua, ha avuto un ingrediente  essenziale per il successo: la fortuna.

- La 7,  Rcs, una miriade di periodici: Cairo non sta costruendo un impero dei media ?
Un impero no;  diciamo che sta stilizzando una fetta importante della comunicazione.

- Decisiva per gli equilibri politici ?
Per ora, lo escluderei. Ma il futuro  lo conosce solo Dio.....

Lasciamo il nostro interlocutore ai suoi servizi.  E  ammirando il cielo  trapuntato di luci, concludiamo che  per sfondare occorre una .. buona stella.

Gaetano  Tirloni

 

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.