• Home
  • CRONACA
  • Pwc: Milano è al 18° posto della classifica mondiale per qualità della vita

Pwc: Milano è al 18° posto della classifica mondiale per qualità della vita

milano piazza del duomo“Sicura, internazionale e attrattiva”: è questa l’immagine che ancora una volta Milano offre sulla scena mondiale, secondo gli ultimi dati forniti dalla “Cities of opportunities 2016”, la ricerca biennale stilata da Pwc che valuta lo stato di salute socioeconomico di trenta tra le maggiori città a livello globale.
Sulla scena internazionale, l’edizione di quest’anno per la seconda volta consecutiva vede primeggiare Londra, seguita da Singapore, Toronto, Parigi ed Amsterdam.
Diciottesima in tutto il mondo per la qualità della vita offerta ai suoi cittadini, Milano torna a primeggiare in Italia, distinguendosi per alcuni importanti indicatori tra cui la sostenibilità e la qualità dell’ambiente naturale, i servizi sanitari, la sicurezza e i trasporti e le infrastrutture.
Rispetto a quanto registrato nell’ultima rilevazione del 2014, Milano entra al nono posto della top 10 per sostenibilità ambientale guadagnando tre posizioni, grazie soprattutto ad un’ottima capacità nella gestione dei rischi legati alla scarsità dell’acqua, alla gestione del ciclo dei rifiuti e alla preparazione in caso di catastrofi naturali, che vanno a bilanciare le criticità riscontrate nella scarsa qualità dell’aria, un elemento che rimane tuttavia importante nella definizione della qualità della vita.
Altrettanto buono il posizionamento relativo alla sicurezza: Milano guadagna infatti il 14° posto nella classifica della città più sicure al mondo.
Risultati altrettanto positivi con il 16° posto conquistato anche per il settore dei trasporti e delle infrastrutture, grazie alla copertura del servizio offerto dal trasporto pubblico, alla convenienza del trasporto pubblico e ad una discreta facilità negli spostamenti quotidiani per motivi di studio o lavoro.
Come si evince dalla ricerca infatti: “le performance registrate dalla città sottendono un’efficace capacità programmatoria, che – anche e soprattutto attraverso Expo Milano 2015 - ha rafforzato l’immagine internazionale della Città di Milano, caratterizzata tanto dall’avanguardia tecnologica e professionale quanto da quella culturale e di lifestyle, accelerando rinnovamento infrastrutturale, la capacità attrattiva e l’apertura verso i flussi (di persone, merci, economie e informazione) esogeni”.
Silvia Morera, Partner di PwC commenta infatti: “Le “città di successo” sono quelle che investono e programmano azioni mirate non solo su trasporti e infrastrutture, salute e sicurezza, sostenibilità e l’ambiente naturale, ma investono nel capitale umano e nell’innovazione, nella tecnologia e nella reattività al cambiamento”.

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.