• Home
  • MODA & LIFESTYLE
  • Il fenomeno Chiara Ferragni: The Blonde Salad diventa un e-commerce super innovativo

Il fenomeno Chiara Ferragni: The Blonde Salad diventa un e-commerce super innovativo

Il super blog "The Blonde Salad" è diventato un e-commerce.

chiaraferragni

 Ventinove anni, un giro d'affari da 6 milioni di dollari e venti persone che lavorano per lei: stiamo parlando di Chiara Ferragni, la fashion blogger per eccellenza.

La scorsa settimana c'è stato il lancio del nuovo sito creato con l'ex fidanzato, e ora socio in affari, Riccardo Pozzoli.

Per chi non la conoscesse Chiara Ferragni, nasce a Creamona il 7 maggio del 1987. È la prima di tre sorelle e sin da ragazzina coltiva una grande passione per la moda: comincia postando sui primi social networks le foto dei suoi outfit raccogliendo da subito molti apprezzamenti. 


La svolta arriva nel 2009 quando con 500 euro e l'aiuto del fidanzato di allora apre il suo blog. Quello che non sapeva, ma che possiamo affermare oggi, è che non creò solo un sito ma ha diede vita al fenomeno "Fashion Blogger" che oggi sembra essere diventato una vera a propria professione.

Da quel giorno il suo successo non ha fatto che aumentare: che piaccia o no, che la sia odi o la si ami, la ragazza di provincia ce l'ha fatta!

Il nuovo blog, anzi, il nuovo e-commerce oltre ad avere una nuova grafica e nuove sezioni per foto e video, rappresenta un'innovazione pazzesca che ancora nessuno aveva pensato e introdotto: agli utenti sarà data la possibilità di acquistare, in tempo reale e direttamente dal sito, i capi indossati dalla Ferragni. Lei condivide una foto, ti piace quello che indossa e con un semplice click diventa tuo. Ovviamente non stiamo parlando di capi d'abbigliamento comuni: vestiti, scarpe, accessori limited edition firmati da più di quaranta stilisti e disegnati appositamente per The Blonde Salad.

Tra i tanti nomi troviamo: Samsonite, N°21, Philosphy, Lorenzo Serafini, Giuseppe Zanotti e la pasticceria Ladurée.

Nel 2013 registra il suo marchio "Chiara Ferragni Collection": cover, magliette, zaini e specialmente scarpe per non passare di certo inosservate e oggi presenti in 300 punti vendita nel mondo. 

Ma la giovane di Cremona non si ferma qui: nel 2015 la sua storia diventa un caso di studio alla Harvard Business School e nel 2016 viene inserita nella lista "30 under 30 Europe: The Arts", un elenco in cui compaiono i migliori giovani creativi europei.
Prende parte a numerosi eventi tra cui gli MTV Awards, diventa ambasciatrice di Pantene e testimonial di Amazon Moda.

La Ferragni è la dimostrazione che la passione per ciò che si fa e il supporto di una squadra fedele portano a grandi risultati. È riuscita, partendo da un comune blog, a promuovere il suo stile diventando una tra le influencer più pagate al mondo. Ha scommesso su se stessa e ha vinto!

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.