• Home
  • EVENTI
  • Contadi Castaldi: alla scoperta del Festival della Franciacorta

Contadi Castaldi: alla scoperta del Festival della Franciacorta

contadicastaldi

La redazione di MilanoFree.it, in occasione del week end del Festival della Franciacorta 2016, si è recata pressa la nota cantina Contadi Castaldi, a Adro (Brescia).

Sabato 17 e domenica 18 settembre sono state infatti 76 le cantine che hanno aperto le porte per accogliere gli appassionati di vino permettendo la degustazione di varie tipologie di Franciacorta.

La cantina di Contadi Castaldi si trova a Adro, un piccolo centro in cui la vite è coltivata a memoria d'uomo. La cantina sorge in un edificio in uso fino al primo dopoguerra come fornace, appartenente alla madrina di Mariella Moretti. Una volta dismessa la fornace, è stata proprio lei a convincere il marito Vittorio Moretti a rilevare l'edificio.

In visita a questa meravigliosa cantina, davanti a un paesaggio splendido, abbiamo scoperto le peculiarità del posto. La can

tina produce due linee di Bollicine: i non millesimati e i millesimati. Al primo gruppo appartengono il Brùt e il Rosè, mentre Satèn, Soul Satèn, Soul Rosé e Pinònero fanno capo al secondo.

Con poco più di dieci euro, la cantina metteva a disposizione non solo una dettagliata visita guidata, bensì 2 degustazioni Franciacorta Brùt e Franciacorta Satèn millesimato che hanno allietato i palati dei numerosi ospiti che sono accorsi da ogni parte di Italia.
Degustazione di vini ma non solo, in quanto per rendere pieno omaggio alla corposità dei vini era possibile degustare torte fritte e diverse tipologie di salumi.

Per tutti coloro che non fossero in grado di fermarsi, in via del tutto comprensibile, al servizio di degustazione offerto nel pacchetto con la visita guidata, il costo al bicchiere variava in base al prodotto selezionato. L'ottima musica del Dj Set invece era gratuita, ed ha accompagnato fino alla sera un evento che ha avuto a nostro parere un successo strepitoso.

Da parte di MilanoFree.it appuntamento dunque per il Festival della Franciacorta 2017 anche se, lo sappiamo tutti, a questa terra e ai suoi prodotti, non si potrà rinunciare facilmente.

 Paolo Frascarolo

Leggi anche:

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.