Greenpeace accende il Sole in tutta Italia

greenpeace fotovoltaicoLa mattina di martedì 20 settembre centinaia di volontari di Greenpeace hanno installato in diverse piazze simbolicamente dei pannelli fotovoltaici, per chiedere al Governo un impegno concreto in fatto di energie rinnovabili e ricordare a tutti che l’energia solare è un vantaggio, sia economico che ambientale.

Proprio poco tempo fa, grazie alla campagna “Accendiamo il sole”, sono stati raccolti in solo due settimane i fondi necessari a realizzare un impianto fotovoltaico da 40 kW sull’isola di Lampedusa: un impianto che farà risparmiare al Comune circa 200mila euro ed eviterà l’immissione in atmosfera di quasi 300 tonnellate di CO2, l’equivalente di 1 milione di km percorsi in auto!

L’impianto di Lampedusa è parte di un progetto completamente approvato ed autorizzato da oltre un anno, ma bloccato per lungaggini burocratiche. La volontà dei cittadini è stata più forte della politica: grazie al successo del crowdfunding è stato fatto un passo concreto per denunciare l’eccesso di burocrazia, una delle più grandi barriere che ostacolano oggi lo sviluppo delle energie rinnovabili nel nostro Paese.

L’esempio di Lampedusa non è valido solamente per le isole, ma dovrebbe essere replicato in tutto il Paese, su edifici comunali e scuole, oltre che sui tetti delle case di tutti i cittadini.

La potenzialità dell’energia solare in Italia è enorme, così come cospicui sono i risparmi in termini economici che si possono ottenere per i cittadini. Ad oggi però il governo sta mettendo in ginocchio l’intero settore delle energie rinnovabili, e in particolare quello dei piccoli produttori, con provvedimenti come la riforma della tariffa elettrica.

È ora di compiere una scelta che possa far bene all’ambiente e alle tasche dei cittadini: cosa aspetta il Governo?

CHIEDI anche tu al Governo di “darsi una mossa” : le rinnovabili non sono il futuro, possono (e devono) essere già il presente!

Da greenpeace.org

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.