• Home
  • EVENTI
  • Bergamoscienza 2016: il Festival della scienza

Bergamoscienza 2016: il Festival della scienza

bergamoscienza2016

Dall’1 al 16 ottobre 2016, a Bergamo e provincia si svolge la XIV edizione di Bergamoscienza.

L’edizione è voluta anche quest’anno dall’Associazione BergamoScienza, no profit, nata nel 2005 e finalizzata alla divulgazione culturale e scientifica.

Il programma

Molti sono gli eventi in programma, dedicati alle grandi scoperte, conferenze e tavole rotonde d’interesse scientifico, mostre, laboratori interattivi, spettacoli e altro ancora, che si potrà gustare frequentando la manifestazione. Moltissimi sono i relatori che saranno presenti in questa XIV edizione, che trattano argomenti inerenti alle varie branchie della scienza, dalla medicina, alla chimica, all’arte, sulla tecnologia e scoperte nello spazio, alla zoologia, insomma, un calendario davvero ricco e interessante.

Tutte le iniziative sono aperte al pubblico e gratuite, è inoltre possibile seguire le conferenze in streaming collegandosi al sito ufficiale.

Il progetto

L’iniziativa nasce nel 2003 da un’idea di Raffaella Ravasio e Umberto Corrado e altri amici soci dell’Associazione per la Cultura SINAPSI, a tentare questa nuova impresa, poiché si era constato l’interesse del pubblico per le tematiche inerenti alla scienza. Diversi sono i partner che aderiscono e favoriscono l’iniziativa, come ad esempio l’Università degli Studi di Bergamo, l’Università Vita e Salute del San Raffaele di Milano, la Camera di Commercio di Bergamo e altri ancora.

Il rapporto con scuole di ogni ordine e grado è andato sempre più rafforzandosi e la presenza di studenti che partecipano ai vari laboratori e/o alle conferenze si è sempre più consolidato. Sino all’edizione 2015, ventidue sono i premi Nobel che hanno partecipato, più altri studiosi provenienti da tutti il mondo scientifico. Dalla quarta edizione, ogni anno è stata scelta una frase diversa per rappresentare il motto della manifestazione, frasi dette da uomini e donne di scienza. Le riporto per conoscenza dei lettori.

  • Edizione del 2003/2004/2005. La conoscenza scientifica non gode di un accesso immediato alla realtà di cui parla. Non è come aprire gli occhi e constatare che si è fatto giorno.

  • Edizione 2006. La nostra conoscenza, se paragonata alla realtà, è primitiva e infantile. Eppure è il bene più grande di cui disponiamo.

  • Edizione 2007. La nostra conoscenza può essere solo finita, mentre la nostra ignoranza deve essere necessariamente infinita.

  • Edizione 2008. Tutti gli uomini aspirano per natura alla conoscenza.

  • Edizione 2009. Felice è colui che ha potuto conoscere la causa delle cose.

  • Edizione 2010. Lo scienziato non è l’uomo che fornisce le vere risposte: è quello che pone le vere domande.

  • Edizione 2011. Il dubbio cresce con la conoscenza.

  • Edizione 2012. Meravigliarsi di tutto è il primo passo della ragione verso la scoperta.

  • Edizione 2013. Il corpo faccia quello che vuole. Io non sono il corpo, sono la mente.

  • Edizione 2014. Non basta guardare, occorre guardare con occhi che vogliono vedere, che credono in quello che vedono.

  • Edizione 2015. Vi è un solo bene, la conoscenza, e un solo male, l’ignoranza.

 

BergamoScienza 2016
Quando: dal 1° al 16 ottobre 2016
Per informazioni: info@bergamoscienza.it . Tel. 035. 215992. Viale Papa Giovanni XXIII c/o Urban Center. Gli orari di apertura sono i seguenti: da lunedì a venerdì dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 14.30 alle 18.30. il sabato e la domenica si svolgeranno, in zone diverse, spettacoli e intrattenimenti per tutti.
Per arrivare a Bergamo: da Milano via automobile, imboccare l’A4 Milano – Venezia con uscita Bergamo. In treno da Milano – Centrale, in pullman da Cadorna e Piazza Castello per Bergamo
Ingresso libero
 
 
Leggi anche:
 

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.