• Home
  • MOSTRE
  • ‘Artieri fantastici. Capolavori d’artedesign’ in mostra a Cuneo

‘Artieri fantastici. Capolavori d’artedesign’ in mostra a Cuneo

In corso fino al 27 novembre presso la chiesa tardogotica di San Francesco a Cuneo, la mostra "Artieri fantastici. Capolavori d’artedesign".

artieri fantastici capolavori arte design in mostra cuneo complesso monumentale san francesco tiziana leopizziUn progetto espositivo nell’ambito del programma Il cuNeo Gotico, che presenta oggetti emblematici ed eccentriche installazioni legate all’anima neogotica del territorio, all’immaginario fantastico e al savoir faire artigianale e industriale locale.

Rari e fantasiosi ‘artefatti’, realizzati con straordinaria perizia esecutiva, legati allo spirito neogotico del territorio; l’esposizione vede la curatela del Seminario di Arti Applicate/MIAAO di Torino, guidato da Enzo Biffi Gentili, con il patrocinio della Fondazione Cologni dei Mestieri d’Arte di Milano.

Artieri fantastici. Capolavori d’arte design vede, per la prima volta in Italia, la presenza in mostra dei Compagnons du Tour de France (una delle tre organizzazioni del Compagnonnage, dichiarato nel 2010 Patrimonio culturale immateriale dell’Umanità dall’Unesco) con chef d’oeuvre in pietra, legno e ferro, a rappresentare la loro tradizione di ‘artigianato esoterico’.

Si prosegue nella navata centrale, con le opere di giovani artieri italiani, ispirate a simboli e strumenti del costruire; tra queste una putrella e un tassello a espansione in marmo bianco di Fabio Viale; una ‘pietra squadrata’ e una ‘pietra grezza’ in ceramica di Andrea Salvatori; un Archipendolo in acciaio, legno e laminato Abet di Mario Mondino; una Squadra-arpa in ferro e LED di Daniele Beccaria; due colonne illuminate  in vetro e una cattedra in acacia e bosso di Gianfranco Coltella.

Tra le sezioni della mostra, con “Sette cappelle per sette sorelle” si vuole documentare la ricerca di connessioni tra il genius locineogotico e fantastico del territorio e il savoir faire artistico-industriale e artigianale: sono presenti installazioni realizzate da manifatture locali, situate in sette cappelle della chiesa. Il sette rimanda alle eccellenze delle arti applicate nelle sette principali città del Cuneese: Alba, Bra, Fossano, Mondovì, Saluzzo, Savigliano e Cuneo.

Una cappella viene destinata a ex-voto contemporanei; Silvia Manazza si ispira alla morte di Giuda Iscariota per la sua scultura tessile; Giuliano Babini interviene nella cappella di Sant’Antonio da Padova con un maialino mosaicato e dorato dedicato a Sant’Antonio Abate; Ugo La Pietra ha progettato per la cappella degli architetti un mobile “ad archi rampanti” che contiene sei ceramiche, ‘Casette per l’Aldilà’, realizzate da Manuela Incorvaia e allusive al gotico locale e internazionale. 

Per concludere “Quattro fantastici” è una parte della mostra dedicata agli artieri del tratto: esposti illustrazioni, fumetti e graphic novel di Attilio Mussino, Marco Corona, Marco Cazzato e Giorgio Sommacal. Lavori caratterizzati da un “lato oscuro” o “mostruoso”, in modalità drammatiche o umoristiche, sono una nuova testimonianza dell’esistenza di un’anima gotica del Cuneese.

Tiziana Leopizzi

Artieri fantastici. Capolavori d'artedesign

Dal 24 settembre a 27 novembre 2016

Complesso monumentale di San Francesco

via S. Maria 10, Cuneo.

Da martedì a domenica dalle 15.30 alle 18.30.

Ingresso: libero

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.