• Home
  • EVENTI
  • A fine novembre 2016 a Monza arriva il festival su Virginia Woolf

A fine novembre 2016 a Monza arriva il festival su Virginia Woolf

faro stanza monza 1

Raffinata scrittrice e saggista, fervente attivista della parità di diritti uomo e donna e una delle più significative voci del Novecento britannico, la vita di Virginia Woolf è stata davvero unica.

Il faro in una stanza sarà il primo festival in Italia dedicato alla scrittrice inglese e si terrà a Monza il 2526 e 27 novembre.

Virginia Woolf

Nata a Londra il 25 gennaio 1882, fu educata privatamente in una famiglia che aveva amici artisti e scrittori.

Nel 1904 iniziò a frequentare i cosiddetti Apostoli del Trinity College, dove il fratello Thoby studiava, e in seguito il celebre Bloomsbury Group formato a Londra dagli studenti del filosofo G.E. Moore, tra cui J.M. Keynes, G. Lytton Strackey, Edward M. Forste, Robert Fry e Leonard Woolf con lo scopo di discutere di filosofia, politica e letteratura sempre con atteggiamento critico e anticonformista verso la società vittoriana.

Nello stesso periodo collaborava con il "Guardian" e con il supplemento letterario del Times, mentre lavorava al primo romanzo, The voyage out (La crociera, 1915).

Dal romanzo tradizionale la Woolf si distaccò progressivamente con Night and day (Giorno e notte, 1920), i racconti della raccolta Monday or Tuesday (Lunedì o martedì, 1921) e soprattutto con Jacob's room (La stanza di Giacobbe, 1922).

Ebbe anche una grande attività saggistica: Mr. Bennet and Mrs. Brown (1924), The common reader (Il lettore comune, 1925), A room of her own (Una stanza tutta per sé, 1929), dedicato ai rapporti tra la donna e la narrativa.

Tra i romanzi più noti ci sono Mrs. Dalloway (La signora Dalloway, 1925), To the lighthouse (Gita al faro, 1927), Orlando (1928), The waves (Le onde, 1931), The years (Gli anni, 1937).

Dopo aver terminato il romanzo Between the acts (Fra un atto e l'altro) si suicidò il 28 marzo 1941 gettandosi nel fiume Ouse.

L'evento a Monza

Ed è questo il motivo che ha spinto Elisa Bolchi, ricercatrice presso l’Università cattolica del Sacro Cuore, Raffaella Musicò, proprietaria della libreria monzese Virginia e Co, e Liliana Rampello, critica letteraria e saggista, a proporre a Monza tre intense giornate di approfondimento culturale dedicate a Virginia Woolf.

Il faro in una stanza sarà il primo festival in Italia dedicato alla scrittrice inglese e si terrà a Monza il 25, 26 e 27 novembre.

Il festival inizierà venerdì 25 novembre con la rappresentazione dell’unica commedia scritta da Virginia Woolf, Freshwater, a cura di “Associazione Lo Sguardo” di Monza, presso lo spazio teatrale Loft - ex cinema Eden, dalle 19 di sera.

La mattinata di sabato 26 novembre, presso la Sala Conferenze dei Musei Civici di Monza, ci sarà un incontro a cura di Raffaella Musicò dal titolo “Libro, libraio, lettore” alle 11, cui seguirà il dialogo con Sandra Petrignani “La casa e l’intimità della scrittura” alle 11.30.

Il programma del pomeriggio di sabato 26 si svolgerà presso il Teatrino di Corte della Villa Reale di Monza, dove Sara Sulla converserà con Elisa Bolchi a proposito dei romanzi di Woolf in “Una passeggiata tra i romanzi” alle 16.30.

Alle 17.30 verrà invece presentata in anteprima nazionale la prima raccolta completa dei racconti della scrittrice a cura di Liliana Rampello, “Oggetti solidi. Tutti i racconti e altre prose” (Racconti Edizioni).

La kermesse si chiuderà domenica 27 novembre presso la Sala Conferenze dei Musei Civici di Monza, con “I diari di Virginia Woolf”, un dialogo tra Bianca Tarozzi e Liliana Rampello alle 11.00, cui seguirà “Le onde della lettura: Virginia Woolf in Italia” alle 11.45, una conversazione tra Elisa Bolchi e Raffaella Musicò.

La cena e lo spettacolo teatrale di venerdì 25 novembre sono con prenotazione obbligatoria a un costo totale di 35 euro.

Gli ingressi singoli avranno un costo di 6 euro, la tessera per le intere giornate di sabato e domenica costerà 15 euro e quella per gli studenti avrà un costo di 10.

 

Leggi anche:

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.