• Home
  • CRONACA
  • Certificazione energetica degli edifici: grande opportunità

Certificazione energetica degli edifici: grande opportunità

certificazione energetica edificiUltimamente si sente spesso parlare di certificazione energetica degli edifici, vediamo nel dettaglio quali sono vantaggi di avere una classe energetica elevata e quanto questa sta influendo nella decisione di acquistare una nuova casa.

Moltissimi vecchi edifici in vendita sul mercato immobiliare appartengono alla classe energetica G nella quale sono ricompresi gli immobili con caratteristiche costruttive del passato, dove non c'erano i materiali attuali e neppure la cognizione dell'importanza che attualmente riponiamo nel risparmio energetico.

Per questa tipologia di edifici che spesso sono da ristrutturare, si rende obbligatoria anche una riqualificazione energetica che spesso può incidere molto sul budget a disposizione anche se negli anni si ha un ammortamento grazie ai minori costi sul consumo energetico e sull'impatto delle immissioni inquinanti in atmosfera.

E' proprio per questo motivo che nello specifico, se fatta fare da personale competente, la certificazione energetica è una vera opportunità di risparmio e di confort abitativo.

La certificazione energetica anche chiamata APE (attestato di prestazione energetica) è obbligatoria per il proprietario dell'immobile che deve ad esempio vendere o locare, quindi materialmente è obbligato a farla fare per un immobile che da lì a poche settimane o mesi potrebbe non essere più il suo. Questo meccanismo ha creato una distorsione per la quale il proprietario si focalizza a cercare chi gli faccia la certificazione al prezzo più basso, non curante dei rischi di offerte troppo basse. Abbiamo fatto una ricerca ed effettivamente esistono offerte stracciate sia su groupon che su novelli siti con prezzi low-cost (ben al di sotto di 100 euro). Attenzione in questi casi a richiedere prima di acquistare se viene effettivamente fatto il sopralluogo previsto obbligatoriamente dalla normativa regionale!! Segnaliamo che in rete anche Altroconsumo nel 2013 ha parlato delle certificazioni low-cost. Nell’APE sono indicate anche la prestazione energetica invernale ed estiva dell’involucro. Tali informazioni sono fornite qualitativamente tramite un indicatore grafico del livello di qualità.

Per qualche decina di euro in più si può invece dormire sereni richiedendo ad aziende leader del settore un certificato energetico redatto correttamente, nel quale siano inseriti gli interventi migliorativi. In questo caso la certificazione energetica può rappresentare per il cliente un'opportunità  di risparmio ed il comfort abitativo, soprattutto visto che il certificato APE vale 10 anni, dando all'inquilino o al futuro proprietario una linea di intervento per migliorare l'efficienza energetica.

L’Attestato di Prestazione Energetica (APE) viene prodotto utilizzando una procedura di calcolo standardizzata, che permette di classificare il consumo energetico dell'immobile assegnandogli una classe energetica, con valori che vanno dalla A4 (massima efficienza) alla G (minore efficienza). 

Tra i vantaggi dell'attestato di prestazione energetica:

  • Risparmio economico (se vengono attuati interventi migliorativi proposti si ha una riduzione del fabbisogno energetico e quindi del consumo energetico richiesto)
  • Beneficio dell'ambiente (è maggiormente tutelato)
  • Miglioramento comfort abitativo
  • La possibilità di mettere a confronto diretto edifici differenti valutandone le differenze costruttive e il fabbisogno energetico
  • L’Attestato di prestazione energetica è indispensabile per richiedere la detrazione del 65% per alcuni degli interventi di risanamento energetico negli edifici
Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.