• Home
  • EVENTI
  • Una nuova sede per la Fondazione Feltrinelli

Una nuova sede per la Fondazione Feltrinelli

nuova fondazione feltrinelli 1Martedì 13 dicembre, a Milano in via Pasubio, è stata inaugurata la nuova sede della Fondazione Gian Giacomo Feltrinelli.

All'evento ha preso parte il presidente di Regione Lombardia che ha evidenziato come questo sia un luogo speciale, un nuovo centro della cultura milanese e lombarda e per valorizzarlo al meglio la Regione ha firmato un protocollo d'intesa con la stessa Fondazione.

Lo scopo è valorizzare tutti i luoghi della cultura, non solo a Milano, ma in tutto il territorio e la Fondazione Feltrinelli è uno strumento che si presta a questo scopo.

Fra i vari obiettivi della Fondazione c’è anche quello di diffondere la cultura e la cittadinanza europea che il governatore ha detto di vedere “in maniera molto positiva, perché occorre ricreare una cultura europea. Oggi abbiamo una somma di Stati, che non crea unità a livello europeo né dal punto di vista politico, né da altri. Ogni iniziativa che va in questa direzione, ha osservato, è utile. Noi non siamo contro l'Europa, ma per una nuova Europa che funzioni davvero. Uno stato federale che ancora non c'è l'Europa dei popoli”.

Progettata dal prestigioso studio di architettura Herzog & De Meuron, la nuova sede della Fondazione Feltrinelli ha l’illuminazione di Artemide, che in ognuno dei cinque piani dell’edificio ha ideato soluzioni di luce per dialogare con l’architettura e le differenti destinazioni d’uso degli spazi, tutte flessibili, dinamiche e capaci di definire gli ambienti nei differenti momenti della giornata, assicurando elevate performance tecniche e piacevoli atmosfere luminose.  

La combinazione di Unterlinden, firmata dai due architetti nel 2014, con dei prodotti tecnici di ultima generazione come i proiettori Picto High Flux illumina con eleganza l’ingresso al Foyer della Fondazione Feltrinelli, la libreria e la caffetteria al piano terra, mentre una versione speciale di Oure nera con tige illumina l’ampio spazio a doppia altezza della sala conferenze. 

Negli ambienti degli uffici del terzo e quarto piano il sistema Algoritmo, unito all’architettura, definisce un’illuminazione uniforme adatta agli spazi di lavoro dove ogni postazione è supportata anche dalle task light Demetra tavolo.

Qui c’è anche Pipe terra led, aggiornamento della lampada Pipe, primo progetto sviluppato da Artemide con gli architetti Jacques Herzog e Pierre De Meuron, già Compasso d’Oro ADI nel 2004. 

Nella sala lettura all'ultimo piano il progetto ha sua massima espressione in termini di emozione e percezione scenica dello spazio con le grandi vetrate che caratterizzano la struttura dell’edificio, mentre una cascata regolare di più di 100 Unterlinden anima con leggerezza lo spazio. 

Una speciale versione di Unterlinden tavolo, studiata appositamente per le postazioni di lettura, è stata molto apprezzata per l’estetica minimale unita a una forte caratterizzazione materica e a un alto valore illuminotecnico, perfetto per declinarsi in differenti versioni.

Nella sala conferenze le sospensioni Unterlinden sono supportate dai proiettori Picto High Flux con una gestione avanzata delle scenografie luminose richieste.

La collaborazione con lo studio Herzog & De Meuron per la Fondazione Feltrinelli è la conferma della capacità di Artemide nelle relazioni progettuali con architetti internazionali, top brand e realtà culturali, con la sua competenza tecnologica e innovativa per cogliere i grandi cambiamenti e tradurli in una nuova forma di progettare la luce del futuro.

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.