• Home
  • TEATRO
  • Mia moglie parla strano in scena a Teatro Libero

Mia moglie parla strano in scena a Teatro Libero

mia moglie parla strano1

Bella e frizzante la commedia in scena in questi giorni a Teatro Libero: Mia moglie parla strano di Barbara Bertato e Alfredo Colina da loro stessi interpretata con la regia di Corrado Accordino

La vicenda è quella di una coppia un po' squinternata di coniugi che, alle prese col trasloco nella casa nuova, si trovano impegolati in una serie di situazioni divertenti e un po' surreali come il ritardo del camion dei mobili, finito per errore dell'improvvido autista a Milano Marittima anziché a Milano Milano e l'ospitalità (per 150 settimane!) offerta dalla moglie al suo ex-fidanzato artista specializzato in sculture col fallo in erezione.

La situazione rappresentata è un po' quella tipica delle sit-com all'italiana che ci fa ridere bonariamente delle dinamiche di coppia tipiche del terzo millennio con il perenne stuzzicarsi di moglie e marito in cui entrambi a turno, mostrano i loro punti di forza e le loro debolezze. Gli elementi tipici della commedia «di coppia» ci sono tutti: la suocera fastidiosa e impicciona identificata dalla suoneria del telefonino con urla bestiali e raccapriccianti, i discorsi su come rendere la vita sessuale più piccante e trasgressiva, le piccole grandi manie di lei e di lui che provocano continuamente scontri, frecciatine e ripicche e infine il sempiterno confronto culturale tra settentrione (lui) e meridione d'Italia (lei).

C'è infatti qualcosa di tipicamente italiano in questo spettacolo dal quale emerge come, anche in piena «modernità liquida», con vite precarie perennemente in trasloco, la famiglia resta sempre la famiglia e l'unica vera casa su cui possiamo stabilmente contare è quella degli affetti.

Efficacissima nella gestione dei tempi comici la recitazione di Colina e Bertato che mostrano un'ottima intesa reciproca e regalano al pubblico una serata allegra e spensierata ideale per questo periodo vacanziero. Semplice ma capace di cogliere nel segno la scenografia composta da scatoloni nei quali, come tipicamente avviene nel corso dei traslochi all'italiana, c'è tutto, ma niente è mai al suo posto.

Teatro Libero

Via Savona, 10 Milano

Dal 27 al 31 dicembre

Dal lunedì al sabato ore 21.00, domenica ore 16.00

È previsto uno speciale capodanno con due repliche il 31 dicembre alle ore 19.30 e alle 22.00 comprensiva di brindisi di mezzanotte in compagnia degli artisti

Per info e prenotazioni 02/8323126 o scrivere a biglietteria@teatrolibero.it

Pin It

Copyright © 2006 - 2019 MilanoFree.it, testata registrata Trib. Milano n. 367 del 19/11/2014  IT13181390157 MILANO TORINO PAVIA RIMINI