• Home
  • MOSTRE
  • Mario Milizia - Controcuore. La mostra a Milano

Mario Milizia - Controcuore. La mostra a Milano

Controcuore, è la prima personale di Mario Milizia ospitata, dal 24 gennaio al 17 marzo 2017, negli spazi della galleria VIASATERNA. Un progetto frutto della combinazione di lavori realizzati con tecniche diverse, in momenti diversi.

viasaterna mostra milano mario milizia controcuore tiziana leopizzi“Controcuore” è il nome della struttura di ghisa frapposta tra la bocca del camino e la sua cornice in marmo. Il nome di questo elemento di protezione, raccordo e adattamento, è anche il titolo del libro in cui Milizia affianca alcune sue poesie, scritte nel 1992, all'analisi del suo DNA, eseguita attraverso il Genographic Project, tesa a ricostruire le sue origini ancestrali, che si sono rivelate greche, spagnole e portoghesi.

Queste poesie, attraverso un gioco linguistico sono riscritte reinventandone il senso. Da qui i sette arazzi esposti in mostra, sui quali sono tessuti i versi, realizzati con la tecnica del cut-up. Una tecnica che prevede di tagliare fisicamente uno o più testi scritti per ricombinarne gli elementi in maniera casuale.

Controcuore, presenta quindi poesie e arazzi, e 25 dipinti di piccole dimensioni realizzati stendendo una miscela di smalto per unghie e bianchetto sulle pagine ritagliate dal catalogo della collezione permanente del Museo Thyssen di Málaga.

Chimica dei pigmenti e del ritocco, con cui Mario Milizia realizza opere dense, stratificate, create attraverso un processo di sottrazioni e sovrapposizioni. Il percorso della mostra si conclude con due sculture: una è frutto di un procedimento di revisione che culmina in un modello di architettura utopica; l’altra, di bronzo, realizzata grazie alla collaborazione di Fonderia Battaglia, replica e reinterpreta un “controcuore” che, ancora una volta, lascia affiorare le tracce della fusione tra diverse culture sulla sua superficie.

Un ciclo di opere sul frammento e la mutazione, sulla perdita e la riconquista di forme e funzioni. Sull'azione trasformativa di azioni come il ritaglio, il restauro, la traduzione, ma anche del tempo stesso, nel passaggio inevitabile tra passato e presente, e viceversa.

Tutto rimanda a una condizione di costante instabilità, fonte d'inevitabile inquietudine, ma anche di eccitazione nei confronti dell'ignoto e della scoperta.

Tiziana Leopizzi

Mario Milizia - Controcuore

dal 24 gennaio al 17 marzo 2017

VIASATERNA

Via Giacomo Leopardi 32 – Milano

 dal lunedì al venerdì dalle 12.00 alle 19

ingresso libero

Leggi anche: 

La Terra Inquieta. La nuova mostra di Fondazione Nicola Trussardi a La Triennale di Milano

Jukhee Kwon. La personale Objecthood - Galleria Patricia Armocida

A Milano la mostra “Im_Personale” di Marcello Maugeri

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.