• Home
  • MOSTRE
  • La Permanente di Milano presenta Segni d’arte del nuovo millennio

La Permanente di Milano presenta Segni d’arte del nuovo millennio

La rassegna Segni d’arte del nuovo millennio è incentrata sulle acquisizioni più recenti del Museo della Permanente.

la permanente di milano presenta segni d arte del nuovo millennio mostra collezioni tiziana leopizziLa mostra presenta circa novanta opere acquisite dall’ente nel corso dell’ultimo decennio, molte delle quali, del tutto inedite, almeno per quanto riguarda la Permanente, che vengono quindi esposte per la prima volta dopo l’acquisizione da parte del museo.

La maggior parte delle opere esposte in “Segni d’arte del nuovo millennio” è stata donata direttamente dagli artisti, quasi tutti soci della Permanente. Accanto a queste produzioni, alcuni lavori sono stati donati al museo da collezionisti e galleristi, mentre altre opere sono frutto di lasciti testamentari (come nel caso di Esterina Gorla De Paoli, con opere di Funi, Borra, Carpi, Tallone).

Infine, il gruppo di sculture esposto è stato acquisito dal museo tramite i premi acquisto assegnati in occasione di rassegne-concorso organizzate negli ultimi anni alla Permanente tra cui: Premio scultura nella città, 2009; Premio Liliana Nocera. Giovani scultori alla Permanente, 2014.

“Segni d’arte del nuovo millennio” propone al pubblico una panoramica ricca e articolata della pittura e della scultura di ambito lombardo che copre un arco temporale che va dalla metà del Novecento sino ai giorni nostri. Opere che spaziano tra diversi movimenti e stili, dal figurativo all’informale, dalla pop-art all’astrattismo.

Segni d’arte del nuovo millennio: una mostra che è testimonianza della costante crescita della collezione, che si arricchisce sempre di nuove opere che vanno a integrare il nucleo storico della Permanente: pensate che ad oggi la raccolta vanta più di 400 opere tra dipinti, sculture e installazioni, oltre a un importante nucleo di grafica.

È grazie alle continue donazioni, che la collezione della Permanente, nata nel 1886 e cresciuta soprattutto a partire dagli anni Cinquanta del Novecento, è in costante aggiornamento anche sulle ultime tendenze dell’arte contemporanea, mantenendo sempre una particolare attenzione agli artisti attivi in ambito milanese e lombardo.

Visitando la mostra Segni d’arte del nuovo millennio potrete osservare le opere di: Afran, Ambrogio Alciati, Italo Antico, Orazio Barbagallo, Mario Benedetto, Gabriella Benedini, Angelo Bertoglio, Giovanni Blandino, Pompeo Borra, Sandro Bracchitta, Giovanni Campus, Michele Cannaò, Nado Canuti, Carmine Caputo di Roccanova, Felice Carena, Aldo Carpi, Alik Cavaliere, Mino Ceretti, Giancarlo Cerri, Giovanni Cerri, Marco Chiesa, Giancarlo Colli, Giulio Crisanti, Cristoforo De Amicis, Mariangela De Maria, Angelo Del Bon, Enrico Della Torre, Bruno Di Bello, Vittorio Di Muzio, Agenore Fabbri, Fernanda Fedi, Agostino Ferrari, Luciano Folloni, Attilio Forgioli, Rosanna Forino, Gino Fossali, Franco Francese, Luigi Fulvi, Achille Funi, Alberto Ghinzani, Franca Ghitti, Gino Gini, Giorgio Griffa, Carlo Gusmeroli, Achille Guzzardella, Kwangwoo Han, Paolo Iacchetti, Ada Marchetti, Umberto Mariani, Lorenzo Marini, Giovanni Mattio, Alfredo Mazzotta, Sara Montani, Giancarlo Nucci, Lucio Pascalino, Franco Pedrina, Eugenio Pellini, Barbara Pietrasanta, Nada Pivetta, Stefano Pizzi, Alfredo Pizzo Greco, Cristiano Plicato, Bruno Polver, Mario Raciti, Regina, Anna Santinello, Francesco Scaini, Giorgio Scaini, Giorgio Scano, Alberto Schiavi, Salvatore Sebaste, Stefano Soddu, Giangiacomo Spadari, Adriano Spilimbergo, Guglielmo Spotorno, Mauro Staccioli, Tino Stefanoni, Remo Taccani, Guido Tallone, Fabio Tasso, Urbansolid, Giovanni Valentini, Nanni Valentini, Franco Vasconi, Roberto Vecchione, Armanda Verdirame, Enzo Vicentini, William Xerra, Bruna Zanon, Lu Zhiping.

Tiziana Leopizzi

Segni d’arte del nuovo millennio 

dal 24 gennaio al 16 febbraio 2017

Museo della Permanente

via Filippo Turati 34 - Milano
Apertura al pubblico: tutti i giorni
Orari: 10.00 , 13.00 e 14.30 , 18.30
Ingresso libero

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.