• Home
  • MOSTRE
  • Chiara Lecca. A fior di pelle - Collezioni Comunali d'Arte

Chiara Lecca. A fior di pelle - Collezioni Comunali d'Arte

Uno scenario tra realtà e illusione a Palazzo d'Accursio. Dal 20 gennaio al 19 marzo 2017 le Collezioni Comunali d'Arte ospitano la mostra A fior di pelle di Chiara Lecca, a cura di Sabrina Samorì e Silvia Battistini.

chiara lecca a fior di pelle collezioni comunali arte bologna mostra tiziana leopizzi artcity artefieraAll'interno dell'ampio percorso museale, Chiara Lecca interviene con quattro installazioni ambientali in quattro sale (I, IV, XII, XVI), di cui una realizzata appositamente per l’occasione.

Focalizzandosi sulla relazione tra uomo e natura, la ricerca artistica di Chiara Lecca, fa emergere la frattura operata dalla società contemporanea e la contraddittorietà del comportamento umano di rimozione della parte istintiva e selvaggia in contrapposizione alla sfera razionale.

Il lavoro di Chiara Lecca induce lo spettatore a ripensare la propria origine attraverso un immaginario di perturbante forza visionaria: qui l'elemento animale diventa materia per un processo di alterazione semiotica ambigua.

La mostra prende avvio nella Sala degli Svizzeri (Sala I) in cui potrete osservare le opere True Fake Marbles e Fake Marbles, unite in un’unica installazione di 18 “totem” realizzati con vasi in ceramica, porcellana e vetro avvolti da vescica animale. La pratica del riuso della materia organica espulsa dai processi produttivi delle società industrializzate qui ne esalta la natura multiforme e le potenzialità estetiche, restituendo nuova vita a quelli che possono essere frammenti inerti. L'artista è abile nel trasformare alchemicamente la materia come si può vedere negli esiti espressivi collocati nella Galleria Vidoniana (Sala IV). Lo spazio diventa l'ambientazione ideale per animare un teatro di natura dalle espressioni artistiche antiche e nuove.

Accanto a 10 opere appartenenti alla serie degli Still Life, composte da elementi di arredo domestico démodé - come tavoli e colonne in legno - arricchiscono l'installazione le opere della serie Masks, costituite da bolle e campane di vetro contenenti lembi di pelli di cinghiale e i quadri di formato minore dei cicli Domestic Economy e Golden Domestic Economy.

Nella Sala XII, l'artista dialoga, invece, con gli arredi che rievocano l’atmosfera raffinata delle dimore private del XVIII secolo: visibili tre sculture della serie Blackbigbubble, realizzate con vesciche di bovino nella loro forma ovoidale incastonate su supporti di metallo e legno.  Conclude il percorso della mostra la visita alla Sala Boschereccia (Sala XVI), in cui è allestita la scultura Lapped Rocks.
L'artista e gli organizzatori della mostra precisano che nessun animale utilizzato nelle opere è morto per scopi artistici.

La mostra rientra nella programmazione di ART CITY Bologna in occasione di Arte Fiera

Tiziana Leopizzi

Chiara Lecca. A fior di pelle

20 gennaio - 19 marzo 2017

Mostra a cura di Sabrina Samorì e Silvia Battistini
Promossa da Istituzione Bologna Musei | Musei Civici d'Arte Antica e MAMbo - Museo d'Arte Moderna di Bologna

Collezioni Comunali d'Arte | Palazzo d'Accursio

Piazza Maggiore 6 Bologna
Orari di apertura ordinari: martedì - venerdì h 9.00 - 18.30 sabato, domenica e festivi h 10.00 - 18.30
Orari di apertura ART CITY Bologna: venerdì 27 gennaio h 9.00 - 20.00; sabato 28 gennaio h 10.00 - 24.00; domenica 29 gennaio h 10.00 - 20.00.

Ingresso: gratuito per i possessori di biglietto Arte Fiera (valido solo nei giorni di svolgimento di ART CITY Bologna) e di Card Musei Metropolitani Bologna | intero € 5,00 | ridotto € 3,00

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.