• Home
  • CRONACA
  • Milano, tagli ai trasporti: attese maggiori per metro e bus

Milano, tagli ai trasporti: attese maggiori per metro e bus

metro m2Il settore dei trasporti è nuovamente alle prese con i tagli. Dopo i potenziamenti messi in campo in occasione di Expo, ai cittadini toccherà nuovamente attendere qualche minuto in più per l’arrivo di tram e bus.

Dalle ultime disposizioni, le frequenze ridotte interesseranno in particolare la linea gialla e rossa della metro, ma si concentreranno principalmente durante il weekend e negli orari di minore affluenza.

Salvi quindi per il momento gli orari di punta, anche se a detta dei tecnici, i cittadini quasi non percepiranno il cambiamento ipotizzato in questi giorni.

Per i passeggeri della metropolitana gialla ad esempio, i tagli si tradurranno in un' attesa di circa 15 secondi in più dal lunedì al venerdì nelle fasce orarie meno affollate, sino ad arrivare all'incirca a 30 secondi nei giorni festivi.

Le riduzioni di servizio interesseranno inevitabilmente anche il trasporto su gomma che, durante il weekend potrebbe farsi attendere fino a 2 minuti in più per quasi metà delle linee rispetto all’orario finora in vigore.

Le nuove tabelle orarie dovrebbero scattare già dal prossimo fine settimana, ma domani gli ultimi dettagli saranno ancora oggetto di definizione da parte di Palazzo Marino.

Nonostante le misure riguarderanno in maniera uniforme le tre linee metropolitane, i disagi per i viaggiatori potrebbero risultare più evidenti sulla M1 ed M2, dal momento che la linea gialla resta ancora indietro rispetto alle altre in termini di affluenza dei passeggeri.

Nei giorni festivi dunque,  i tempi di attesa sulla linea gialla durante gli orari non di punta si estenderanno da 4 minuti e 45 secondi a 5 minuti, mentre per la M1 il rallentamento del servizio avrà inizio dalle ore 22 e non più dalle ore 23.

In concomitanza delle diramazioni di linea, le attese raddoppieranno necessariamente per rendere possibile l’alternanza dei treni.

La necessità di far quadrare i conti a seguito di richieste pressanti come l’anticipo dell’orario di servizio all’alba ed il potenziamento dei servizi dedicati ai quartieri periferici, ha fatto sì che diventasse inevitabile per il Comune tagliare su altri fronti.

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.