• Home
  • MOSTRE
  • La Finestra Sul Cortile. Scorci di collezioni private

La Finestra Sul Cortile. Scorci di collezioni private

Ultimi giorni per la mostra “La Finestra Sul Cortile. Scorci di collezioni private” in corso alla GAM – Galleria Arte Moderna, Milano fino al 26 febbraio 2017, a cura di Luca Massimo Barbero.

mostra finestre sul cortile gam galleria arte moderna milano tiziana leopizziUn percorso inedito che si snoda all’interno della GAM per indagare il tema del collezionismo privato mediante un dialogo inedito fra gli spazi neoclassici della Villa e i suoi capolavori, espressione di quel collezionismo milanese e lombardo che nel tempo ha arricchito il patrimonio museale civico con importanti lasciti e donazioni, e le opere provenienti da due prestigiose raccolte italiane, la Collezione Panza di Biumo e la Collezione Berlingieri. 

Il titolo dell’esposizione è un richiamo alla celebre pellicola di Hitchcock. Il percorso espositivo riunisce episodi apparentemente frammentati in un unico grande racconto, definito e circoscritto dalla selezione curatoriale, che delimita il “campo visivo” del visitatore come la finestra del film delimita quello del protagonista, il quale costruisce la sua personale storia osservando i vicini di casa.

Trovano spazio sui tre piani della Galleria, una serie di accostamenti inediti tra il patrimonio artistico del Museo - che include alcuni dei maggiori protagonisti dell'Ottocento e del Novecento - e opere di artisti contemporanei da Christo, Dan Flavin, Joseph Kosuth, Richard Long, Julia Mangold, Cady Noland, Giulio Paolini, Richard Serra, Rudolf Stingel a Giovanni Fattori, Francesco Hayez, Edouard Manet, Giorgio Morandi. 

La scelta curatoriale intende indagare il collezionismo nei suoi aspetti emblematici di corrispondenze fra il museo milanese e altre raccolte private – Panza e Berlingieri – creando un percorso che va a punteggiare gli spazi individuando rapporti e corrispondenze. Un progetto che sottolinea, talvolta anche con ironia, temi, soggetti e la storia stessa delle opere, e racconta in chiave contemporanea le radici della Galleria d’Arte Moderna di Milano.

La mostra apre alla città e ai visitatori una prospettiva diversa sul patrimonio artistico del museo, posto in dialogo con opere di due delle più prestigiose collezioni italiane. Il risultato è un viaggio tra passato e presente che mi ha entusiasmato e che invito tutti a intraprendere.

Nell'ambito della mostra, giovedì 16 febbraio alle ore 18.30 presso la Sala da Ballo della Galleria, Johan & Levi Editore presenta la conferenza sul tema Il collezionismo contemporaneo, nei contenuti ispirata al volume di Adriana Polveroni e Marianna Agliottone Il piacere dell'arte.

Introduce Stefano Satta, Direttore marketing UBS (Italia). Intervengono Adriana Polveroni, Direttore di Exibart, saggista, docente presso Brera e NABA; Marco Scotini, Direttore Dipartimento di Arti Visive e Studi Curatoriali di NABA – Direttore artistico FM Centro per l’Arte Contemporanea.Modera Paola Zatti, Conservatore Galleria d’Arte Moderna di Milano. 

Al termine dell'incontro sarà possibile effettuare una visita guidata gratuita alla mostra

Tiziana Leopizzi

Galleria D'Arte Moderna di Milano
via Palestro 16 - 20121 Milano

Orari: Martedì - domenica 9.00 - 17.30; Giovedì 9.00 - 22.30 (ultimo accesso 30 minuti prima dell'orario di chiusura). Chiuso lunedì 

Biglietto intero  € 5,00; biglietto ridotto  € 3,00
Ingresso alla mostra incluso nel biglietto del museo. 

Seguici su Facebook

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.