• Home
  • BAMBINI
  • Milano: al via i lavori per la scuola ecosostenibile del futuro

Milano: al via i lavori per la scuola ecosostenibile del futuro

scuola milano piano interventiIl sindaco di Milano, Beppe Sala, ha annunciato insieme all'assessore ai Lavori pubblici e Casa, Gabriele Rabaiotti e alla vicesindaco e assessore all’Educazione Anna Scavuzzo, il nuovo piano di interventi per l’edilizia scolastica che andrà ad interessare il 60% degli edifici attualmente esistenti, per una spesa pari a circa 200 milioni di euro.
Il piano coinvolgerà infatti 316 edifici sui 504 attualmente presenti e vedrà la costruzione di 7 nuovi edifici scolastici, di cui 3 realizzati interamente in legno grazie al cofinanziamento ministeriale che coprirà il 50% della spesa necessaria.
Le nuove scuole saranno realizzate in via Pisa, via Hermada, viale Puglie, via Viscontini, via Magreglio, via Brocchi, ma quella che sorgerà in via Strozzi è già sotto i riflettori per le caratteristiche tecniche all’insegna della bioedilizia e dell’ecosostenibilità ambientale, tanto da esser stata prontamente ribattezzata “la scuola del futuro”.
Risparmio energetico, ampie e numerose aree verdi, nuovi spazi dedicati alla socializzazione, tecnologie a basso impatto ambientale e un auditorium da 100 posti: sono soltanto alcune delle promettenti novità che presenterà la nuova scuola che sorgerà al posto della Cardarelli, precedentemente chiusa per la presenza di amianto.
Negli ultimi giorni sono già stati avviati i lavori di demolizione e ricostruzione che dovrebbero terminare all’incirca entro la fine di febbraio.
I lavori di costruzione che avranno inizio in primavera e dovrebbero concludersi entro 13 mesi, saranno curata dalla Damiani Costruzioni srl su progetto della Atiproject di Pisa.
Stando a quanto reso noto nel progetto ufficiale, la consegna è prevista per il maggio dell’anno seguente, così da consentire il normale avvio dell’anno scolastico 2018/2019.
Nel piano annunciato dal sindaco Sala, sono inclusi inoltre lavori di manutenzione straordinaria per 90 edifici per una spesa totale di 22,5 milioni di euro.
In merito all’ambizioso progetto di riqualificazione del patrimonio edilizio scolastico, Rabaiotti ha sottolineato che “da decenni non si costruivano nuove scuole con finanziamenti diretti del Comune e delle Stato. I nuovi progetti prevedono la costruzione di auditorium, palestre, biblioteche utilizzabili anche oltre l'orario scolastico e realizzate con entrate separate da quelle degli alunni in modo che diventino luoghi di aggregazione. Da qua in avanti l'orientamento di questa giunta, e spero di quelle future, sarà riuscire a dare vita a questo tipo di scuole che diventino luoghi di aggregazione per il quartiere”.

LEGGI ANCHE...

ISCRIZIONE SCUOLE MILANO AS 2017/18

Seguici su Facebook

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.