• Home
  • MOSTRE
  • Milano. Il programma mostre del 2017 con anticipazioni 2018

Milano. Il programma mostre del 2017 con anticipazioni 2018

Il programma espositivo del 2017 a Milano, si presenta come un anno di ricca programmazione che si interseca con la vivacità della vita culturale cittadina offrendo un ventaglio di iniziative differenti tra loro ma che dimostrano l’eccellenza della proposta culturale milanese.

milano il programma mostre del 2017 con anticipazioni esposizioni arte fotografia scultura 2018Partiamo da Palazzo Reale, qui dopo la chiusura delle mostre Escher, Rubens, Hokusai/Hiroshige/Utamaro è in corso dal 21 febbraio la mostra Keith Haring. About Art. La mostra per la prima volta ripercorre l’intera vita artistica di Haring con una vasta selezione di opere provenienti da tutto il mondo. Dall’8 marzo la mostra Édouard Manet e la Parigi moderna, che racconta attraverso i capolavori provenienti dal Musée d’Orsay, l'atteggiamento dell’artista in relazione ai cambiamenti di Parigi tra il 1850 e il 1880, periodo in cui la città stava mutando rapidamente volto per diventare la "capitale delle capitali”.

In occasione della visita del Papa a Milano, apre a Palazzo Reale il 24 marzo la mostra “Arte e Spiritualità in Italia. San Pietro, Sant’Ambrogio e altri protagonisti della Santità in Italia” che propone un itinerario d’arte e devozione realizzato attraverso una scelta di opere provenienti dai Musei Vaticani, dal Tesoro e della Fabbrica di San Pietro. Da marzo a Palazzo Reale la mostra “Charlotte Salomon. Vita? o Teatro?” mentre da maggio in programma la mostra “La Rinascente 100 anni (1917-2017)”.

Palazzo Morando - Costume Moda Immagine, fino al 9 aprile la retrospettiva Manolo Blahnik. The Art of shoes che illustra il mondo di uno dei personaggi più importanti della moda contemporanea raccontando 50 anni di attività attraverso documenti, 80 disegni, 20 foto, oltre 200 scarpe create dallo stilista accostate alle collezioni delle Raccolte Storiche.

Il 15 marzo il Mudec - Museo delle Culture presenta Kandinsky, il Cavaliere Errante, un percorso inedito accompagna nel viaggio che parte dal suo immaginario formativo fino a giungere alle opere astratte della maturità. Sempre dal 15 marzo al Mudec la mostra Chinamen. Un secolo di cinesi a Milano, con l’obiettivo di raccontare la storia e lo sviluppo della comunità cinese a Milano a partire dal 1906, data della partecipazione dei commercianti cinesi all’Expo milanese. Dal 22 marzo le mostre Dinosauri. Giganti dall’Argentina e Rex and the City.

La primavera parte con il ricco programma dell’Art Week (27 marzo/2 aprile) che prevede una serie di eventi diffusi in città in occasione di MiArt 2017. Si prosegue con la Design Week (4/9 aprile),Tempo di Libri (la nuova Fiera del Libro che si svolgerà dal 19 al 23 aprile con iniziative in tutta la città), Radio City (19/23 aprile), Food City (4/11 maggio), Piano City (19/21 maggio), Wired Next Fest (26/28 maggio), Photo Week (5-11 giugno) e molte altre iniziative e rassegne musicali e teatrali.

Il PAC - Padiglione d’Arte Contemporanea dal 29 marzo, in concomitanza con l’Art Week presenta la prima mostra antologica in Italia dedicata all’artista spagnolo Santiago Sierra, “Mea Culpa”; mentre la GAM - Galleria d’Arte Moderna condurrà alla scoperta del proprio prezioso patrimonio con l’esposizione 100 anni. La scultura a Milano (1815-1915) dai depositi della Galleria d’arte moderna.

Il Castello Sforzesco da’ il via al percorso che condurrà alle celebrazioni del 2019, cinquecentesimo anniversario della morte di Leonardo da Vinci, con l’esposizione Archeologia del Cenacolo, allestita nelle Sale dell’Antico Ospedale Spagnolo la mostra è volta a documentare la fortuna iconografica del Cenacolo vinciano attraverso le copie realizzate all’indomani della sua realizzazione. Dal 24 marzo al Museo del Novecento, Andy Warhol. Sixty Last Supper, in mostra la famosa interpretazione dell’Ultima Cena di Leonardo da Vinci realizzata da Andy Warhol nel 1986.

sempre al Museo del Novecento, in collaborazione con le Galleria d’Italia, dal 12 aprile la mostra “New York New York! La scoperta dell’America. Artisti italiani negli Stati Uniti (1930-1968)”, un percorso di opere di artisti italiani che, a partire dagli Anni Trenta, contribuirono alla graduale globalizzazione dell’arte partecipando a importanti manifestazioni negli Stati Uniti.

Le Case Museo del Comune di Milano offrono lungo tutto l’anno occasioni di approfondimento ed esposizioni legate alle loro collezioni. Da aprile è prevista la mostra Gio Ponti/Roberto Sambonet. Il cuore dei Ponti per i Sambonet; mentre dal 9 maggio, la Casa Museo Boschi di Stefano propone l’appuntamento Giorgio de Chirico “La scuola dei gladiatori” e dintorni.

Negli spazi dello Studio Museo Francesco Messina dal 2 febbraio la mostra Inventario delle meraviglie Wunderkammer. Mostra di Giuliana Cunéaz, mentre dall’8 marzo la mostra Coniglioviola. Le notti di Tino a Bagdad.

Dal 12 Aprile nelle sedi dello Studio Museo Francesco Messina e del Museo del Novecento viene allestito l’omaggio ad Amalia Del Ponte; sempre negli spazi dello Studio Museo Francesco Messina dal 10 ottobre la mostra “Tre cartelle di grafica di Marino Marini. Gualtieri di San Lazzaro, Raffaele Carrieri, Franco Russoli”.

Durante il periodo estivo sono in programma diversi concerti in piazza Duomo (Filarmonica della Scala l’11 giugno e RadioItaliaLive il 17 giugno) e rassegne musicali (Festa della Musica il 21 giugno, e Break in Jazz, Milano Arte Musica, Estate Sforzesca).

Per quanto riguarda le mostre a Palazzo Reale, da giugno le due antologiche che hanno come protagonisti Vincenzo Agnetti e Giancarlo Vitali (Time Out). Il PAC durante dal 27 giugno “racconta un mondo” con la mostra “Africa”. La scoperta delle culture diverse e lontane prosegue al Mudec – Museo delle Culture dove il 13 settembre apre al pubblico la mostra “Egitto”, un viaggio nella vita quotidiana e religiosa di questo popolo attraverso sculture e reperti. Un altro tassello della storia egizia, quello di epoca greco-romana, è documentato nelle sale del Museo Archeologico, qui dal 20 aprile è prevista la mostra “Milano in Egitto. Gli scavi di Achille Vogliano a Tebtynis e Medinet Madi.

L’autunno a Milano si apre con la fashion week (20/26 settembre), quest’anno affiancata da un’altra sfilata ‘storica’: quella dei 24 costumi di scena che l’Associazione “Amici della Scala”, in occasione dei suo 40 anni, ha restaurato e espone in una mostra a partire dal 21 settembre, nelle Sale degli Arazzi a Palazzo Reale intitolata “Sfilata In Palcoscenico. 24 costumi scaligeri per i 40 anni degli Amici della Scala”.

Dal settembre Palazzo Reale scandisce i mesi autunnali con altre due grandi progetti espositivi: dal 28 settembre “Dentro Caravaggio”; a ottobre in programma un percorso inedito intitolato “Il mondo fluttuante di Toulouse-Lautrec”.  Lo spettacolo, soggetto prediletto da Toulouse-Lautrec, è protagonista di molti eventi diffusi: dal Milano Film Festival a Le vie del cinema, il Filmmaker Festival, la seconda edizione di JAZZMI, per concludersi con La Prima della Scala e la Prima Diffusa. In autunno torna anche l’appuntamento con Book City.

Il 14 ottobre la Tredicesima Giornata del Contemporaneo, manifestazione organizzata ogni anno da Amaci (Associazione dei Musei d’Arte Contemporanea Italiana) per portare l’arte del nostro tempo al grande pubblico.

Il PAC, socio fondatore di AMACI e protagonista dell’iniziativa, dal 3 ottobre apre al pubblico la personale “Io. Luca Vitone”; per proseguire dal 19 dicembre con l’esposizione Vittorio Gregotti. Un progetto integrale (1953-2017).

La GAM chiude l’anno espositivo con la mostra Andrea Appiani. Pittore di corte nella Milano neoclassica. Per quanto riguarda la programmazione espositiva del 2018 i principali protagonisti saranno Frida Khalo, Albrecht Durer, Salvador Dalì, Lucian Freud, Carlo Carrà, e Pablo Picasso.

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.