• Home
  • EVENTI
  • Primavera dei vini 2017 con la Festa del Bonarda a Rovescala

Primavera dei vini 2017 con la Festa del Bonarda a Rovescala

primavera vini 2017 1Da domenica 5 marzo a domenica 26 marzo a Rovescala, in provincia di Pavia, tornerà la Primavera dei vini con la Festa del Bonarda, tra vini come il bonarda storico di Piergiovanni Agnes o il cabernet sauvignon e il nero su nero di Buscaglia (uvaggio syrah 100%), mentre con i bianchi si spazierà dal riesling al pinot bianco, dalla malvasia secca e dolce allo chardonnay. Tutto questo in quella zona tra Oltrepò Pavese e colli piacentini per una domenica fuori città, alla scoperta di come sono nati i vini dell’Oltrepò Pavese, noti e apprezzati non solo in Italia, ma anche all’estero.

Infatti, da sempre l’Oltrepò è una delle zone del Nord Italia storicamente più legate alla viticoltura, grazie ai suoi terreni, composti fondamentalmente da marne calcaree, con componenti gessose e sabbiose, suoli ideali per una viticoltura di qualità.

La storia della coltivazione della vite nel Pavese risale addirittura ai tempi precedenti alla dominazione romana ed è proseguita nei secoli fino al radicale rinnovamento degli impianti dovuto ai danni causati dalla fillossera, quando sono andati perduti molti vitigni autoctoni dell’Oltrepò Pavese, sostituiti con vitigni internazionali.

Tra i pochi vitigni autoctoni sopravvissuti c’è la croatina, alla base della produzione della Bonarda, con vespolina, uva rara ed eventualmente altri vitigni rossi del territorio.

La Bonarda dell’Oltrepò Pavese Doc ha un colore rosso rubino, con riflessi violacei, con un aroma vinoso, con profumi intensi di frutta rossa e scura e ha ottenuto il riconoscimento della propria Doc nel 2010, alla fine di un percorso di progressiva affermazione della sua storia e delle sue peculiarità.

La Bonarda Oltrepò Pavese Doc deve essere servita a una temperatura di 16/18 °C e in cucina è abbinata con la cucina tradizionale dell’Oltrepò, tra antipasti di salumi, risotto con salsiccia, bollito misto, cappone bollito, cotechino, zampone, cassoeula, salsicce e puntine di maiale alla griglia.

Il disciplinare prevede la produzione della Bonarda solo nel territorio collinare della provincia di Pavia, come Rovescala, vera culla del vitigno della croatina.

Su tutto questo veglia il Consorzio Tutela Vini Oltrepò Pavese, che promuove le produzioni dei vini e s’impegna nella valorizzazione del territorio, anche attraverso l’uso d’itinerari enogastronomici e la partecipazione a Fiere ed Eventi sia in Italia, che all’estero per far conoscere le eccellenze dell’Oltrepò.

 

Leggi anche:

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.