• Home
  • MODA
  • Aldo Coppola l'hairstylist delle star e ideatore dello shatush

Aldo Coppola l'hairstylist delle star e ideatore dello shatush

  • Daniela Carusone

patch1

Aldo Coppola, nel mondo della moda era una vera e propria star o, citando le testuali parole di Franca Sozzani, “Aldo Coppola: la prima star di questo settore.”

Nei suoi saloni e sotto le sue forbici è passato chiunque contasse davvero: dai premi Oscar alle top model, dai politici alle first lady.

Per citarne alcuni: Sophia Loren, Naomi Campbell, Donna Jordan, Monica Bellucci, Linda Evangelista, e molte altre ancora.

Ha collaborato con i più grandi stilisti dell’haute couture, Armani, Valentino, Moschino,Versace.

Insomma una leggenda! L’hairstylist più famoso del panorama italiano, capace di lasciare il segno nella storia, ha iniziato a lavorare quando ancora non esistevano i becchi d'oca e si usava la retina per asciugare i ricci fissati con le forcine. Il suo  è stato uno stile rivoluzionario, grazie ai tagli sempre innovativi e anticipatori delle mode, inoltre ha liberato le donne  dai capelli cotonati, ma anche dalle tinture aggressive, non poteva sopportare la sofferenza del capello prima decolorato e poi tinto, a cui ha trovato alternative naturali. Coppola è anche passato alla storia in quanto inventore dello shatush, la tecnica di colorazione graduale, ad effetto naturale, quel metodo di colorazione progenitore dei vari balayage & co. Ha abolito l’uso dei caschi e dei bigodini, che sono delle vere e proprie torture per le donne. Celeberrime sono le sue acconciature "spettinate”

Quella di Coppola è una storia di successo, partita molto presto. Inizia la sua carriera a soli 12 anni, nel salone del padre, e a 15 anni viene nominato Maestro d’Arte e vince il campionato italiano di acconciatura femminile.

bellezza senza tempo1

Il trampolino di lancio vero e proprio nel mondo della moda, però, arriva nel 1961, quando Biki alias Elvira Leonardi Bouyeure, celebre sarta e stilista italiana degli anni ‘50 e ’60, lo chiama a pettinare le modelle per una sua sfilata a Palazzo Pitti.

Inizia così una carriera costellata da trionfi, che fa arrivare Coppola alle vette più alte della professione: nel 1965 apre il suo negozio in via Manzoni a Milano e, grazie al suo talento, inizia a collaborare con L'Oréal e altri importanti marchi. Negli anni '70 e '80 apre una serie di saloni in tutta Milano, nel 1992 il suo diventa un sistema di franchising che oggi conta più di 50 negozi affiliati in tutta Italia. Sempre in quegli anni fonda un'accademia per la formazione di giovani parrucchieri. Da allora, non ha mai smesso di inventare, plasmare, lanciare mode, dettare tendenze, e continua tutt’oggi, attraverso il suo brand e i suoi successori, formatisi nella scuola da lui fondata. 

Un uomo di talento ma anche coraggioso che ha sempre osato, è andato controtendenza ed ha avuto ragione. Eh sì, Aldo Coppola è proprio riuscito a lasciare il segno, ha liberato le donne dai capelli cotonati, ma anche dalle tinture aggressive, inventato nuove acconciature e, nei giorni trascorsi, abbiamo potuto rivivere le emozioni del suo percorso lavorativo grazie alla mostra fotografica appena tenuta alla Triennale di Milano per festeggiare i 50 anni di attività del brand "Aldo Coppola”. Un omaggio dovuto a colui che ha cambiato radicalmente il mestiere di parrucchiere, sdoganandolo e nobilitandolo.

Leggi anche:

 La "Bellezza senza tempo" di Aldo Coppola alla Triennale di Milano

Milano Fashion Week: le collezioni di Laura Fed e Anouki

Copyright © 2006 - 2019 MilanoFree.it, testata registrata Trib. Milano n. 367 del 19/11/2014  IT13181390157 MILANO TORINO PAVIA RIMINI