Bertozzi & Casoni. Minimi Avanzi

Per la prima volta in terra marchigiana, Dal 25 marzo al 24 settembre 2017, la Pinacoteca Civica di Ascoli Piceno, ospita la mostra Bertozzi & Casoni. Minimi Avanzi.

bertozzi casoni mostra scultura pinacoteca civica ascoli piceno tiziana leopizziLa rassegna presenta una selezione di 24 opere di diversi formati, alle quali si aggiunge un’installazione inedita di grandi dimensioni, concepita e realizzata ad hoc per gli spazi del museo. Un’opera che dialoga con i suoi luoghi ricchi di storia e con i capolavori d’arte antica in esso custoditi.

Bertozzi & Casoni. Minimi Avanzi - curata da Stefano Papetti, Elisa Mori, Giorgia Berardinelli e Silvia Bartolini - oltre ad essere la prima personale del duo nel territorio, riveste inoltre un importante significato di rinascita culturale e turistica per tutta la regione. 

L’esposizione affronta alcuni temi cari ai due artisti: il cibo in tutte le sue declinazioni - avanzi di banchetti, rifiuti, lattine, rimasugli, pattumiere -, oltre a fiori, animali, giornali, farfalle e una serie di oggetti della vita quotidiana. Questi vengono smembrati e ri-assemblati, per comporre le insolite nature morte realizzate in ceramica policroma.

Un ulteriore collegamento con il territorio è dato dal fatto che il capoluogo marchigiano vanta una lunga e importante tradizione con quell’arte ceramica che Bertozzi & Casoni hanno reinterpretato all’interno del panorama dell’arte contemporanea. La ceramica policroma, rappresenta il loro medium privilegiato per ottenere una riproduzione che molte volte va oltre la realtà. L’immaginario pesca nel quotidiano, tra oggetti che gli artisti recuperano giusto nel momento in cui diventano scarti, rifiuti. Un evidente riferimento alla società dei consumi.

Produzioni artistiche costantemente in bilico tra surrealismo compositivo e iperrealismo formale: la vanitas e la caducità del mondo organico si collegano a sentimenti di disgusto che proiettano il pubblico nel mondo dell’usa e getta e della futilità del materialismo moderno. Bertozzi & Casoni, attraverso la ceramica, danno agli oggetti nuova esistenza, una sorta di nuova vita “eterna”, poichè, sottratti alla deperibilità, acquisiscono la nuova valenza della godibilità estetica.

I visitatori, messi dinnanzi ai rifiuti della società trasformati in sculture, possono scoprirne al tempo stesso l’orrore e la bellezza. Chi guarda è sollecitato tra lo stupore e il turbamento, a soffermarsi nell’osservazione dei minimi particolari per farsi sedurre da opere in cui si fondono passato e presente, artificio e realtà.

Bertozzi & Casoni. Minimi Avanzi nasce da un’idea dell’Associazione culturale Verticale d’Arte ed è promossa e organizzata da quest’ultima in collaborazione con i Musei Civici di Ascoli Piceno, col patrocinio del MiBACT - Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, della Regione Marche, della Provincia di Ascoli Piceno, del Comune di Ascoli Piceno, dell’Associazione Italiana Città della Ceramica, della Fondazione Marche Cultura, di Marche Social Media Team.

Tiziana Leopizzi

Bertozzi & Casoni. Minimi Avanzi

25 marzo – 24 settembre 2017

Piazza Arringo 7 - Ascoli Piceno

Orari:

marzo - aprile - maggio: martedì - venerdì, 10 - 13 e 15 – 18; Sabato, domenica e festivi 10 – 18; Lunedì chiuso 

giugno - luglio - agosto - settembre: martedì - domenica 10 – 19; Lunedì chiuso 

Biglietti: intero euro 8,00; ridotto: euro 5,00

Leggi anche:

Matter Matters. Collettiva alla galleria The Flat - Massimo Carasi, Milano

Posthuman – When Technology Embeds Society. La mostra di Logotel per la Milano Design Week 2017

COS presenta l’installazione New Spring di Studio Swine

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.