• Home
  • MOSTRE
  • Excavation: Evicted. Paul Cocksedge alla Fondazione Luigi Rovati, Milano

Excavation: Evicted. Paul Cocksedge alla Fondazione Luigi Rovati, Milano

In occasione del Salone del Mobile di Milano la galleria newyorkese Friedman Benda presenta in anteprima mondiale l’ultimo progetto del designer inglese Paul Cocksedge intitolato Excavation: Evicted, realizzato in collaborazione con Beatrice Trussardi, presso la sede della Fondazione Luigi Rovati.

excavation evicted paul cocksedge mostra design londra brexit fondazione luigi rovati milanoL’evento espositivo rappresenta la reazione fisica e visiva di Paul Cocksedge allo sfratto dal suo studio di Londra a causa di un'operazione di sviluppo immobiliare. Lo studio in cui il designer ha costruito la sua carriera trascorrendovi più di dodici anni, è stato utilizzato come fonte diretta del nuovo corpus di lavori.

Paul Cocksedge ha trivellato il pavimento del suo studio per estrarre il materiale che in seguito ha trasformato in cinque pezzi di arredamento. Ognuno dei lavori esposti documenta e conserva sia il tempo di permanenza del designer nello studio, ma anche la storia dell'edificio.

Il suo scopo è quello di "enfatizzare la tensione e l'energia creativa che ha modellato lo spazio". Nel commemorare il tempo trascorso nello studio, Paul Cocksedge ha deciso di entrare in profondità nell'edificio e nella sua storia, per scoprire che cosa c’era sotto la superficie del luogo.

Dopo aver effettuato ampie scansioni delle fondazioni, Cocksedge ha forato il pavimento per i scoprirne i livelli nascosti. I risultati testimoniano la stratificazione storica di Londra, qui il cemento ha progressivamente occultato i mattoni vittoriani originali, reperto della precedente vita dell'edificio, nato come stalla.

Il progetto rispecchia anche l’incertezza socio-politica e culturale che caratterizza la società contemporanea. La vita creativa e culturale a Londra, è fortemente minacciata dalla crescita esponenziale dei valori immobiliari. Associato all'incertezza dovuta alla Brexit, il progetto di Paul Cocksedge fa da eco a ciò che succede in molte altre città del mondo, in cui il movimento globale verso le aree urbane sta apportando profondi cambiamenti nel quotidiano.

La serie di opere esposte celebra la reputazione di Londra intesa appunto come luogo della creatività – asset che è sempre più a rischio dato che artisti e creativi sono costretti a spostarsi dai loro studi a causa della speculazione immobiliare e dell’aumento degli affitti.

“Usando letteralmente le fondamenta di uno degli spazi creativi di Londra che stanno scomparendo per dare vita a nuovi oggetti, spero di ricordare la natura transitoria e precaria sia dei professionisti in ambito creativo, quanto dei luoghi in cui vivono. Il mio studio ad Hackney mi accompagnerà nel mio spazio di lavoro, sotto forma di opera fatta con materiali di recupero”.

Tiziana Leopizzi

Excavation: Evicted

Un progetto di Paul Cocksedge e Friedman Benda in collaborazione con Beatrice Trussardi

tutti i giorni dal 4 al 9 aprile 2017

Fondazione Luigi Rovati

Corso Venezia 52, Milano

Aperto dalle 11.00 alle 21.00

Ingresso libero

Leggi anche:

Da Monet A Bacon. Capolavori Della Johannesburg Art Gallery. La mostra alla Villa Reale di Monza

Saecula Saeculorum. Bosco Sodi alla Brand New Gallery, Milano

eL Seed. Tradizione Proverbiale. La mostra alla Galleria Patricia Armocida

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.