• Home
  • MOSTRE
  • Portami al Confine. Mostra personale di Valerio Rocco Orlando

Portami al Confine. Mostra personale di Valerio Rocco Orlando

In occasione del decennale del MUSMA - Museo della Scultura di Matera, viene presentata al pubblico la mostra personale di Valerio Rocco Orlando, intitolata “Portami al Confine”. L’esposizione è concepita come una scultura sociale che intende coinvolgere i visitatori e i cittadini materani fino al 25 giugno 2017.

portami al confine mostra personale valerio rocco orlando musma matera museo scultura materacultura tiziana leopizziLa mostra è intesa e concepita come un’opera d’arte collettiva in divenire, costruita attraverso il coinvolgimento del pubblico. Valerio Rocco Orlando, nato a Milano nel 1978 da una famiglia di origini lucane, sviluppa nel suo lavoro e produzione artistica una metodologia basata sulla relazione con le comunità che vivono nei luoghi in cui si trova ad operare.

L’artista, applicando la pratica dell’ascolto attivo, dell’individuazione delle urgenze, dell’immedesimazione e dell’analisi e conoscenza reciproca, da’ vita a un discorso che esplora il processo osmotico che può stabilirsi tra istituzioni, musei, accademie e sfera sociale.

Con il titolo Portami al Confine, il termine "confine" non è inteso come un limite, ma in quanto spazio estremo in cui le singole persone si riconoscono e riconoscono il diverso da sé, nella consapevolezza che i confini dell’identità ci attraversano, non ci circondano e basta.

Presente in mostra una scritta al neon, un grande tavolo/laboratorio e un video: queste costituiscono il focus centrale di un’installazione “immersiva” in cui ci si confronta sulla propria idea di confine, per poi condividerla e costruirne una scultura sociale.

“La relazione con Matera e il MUSMA nasce da un desiderio destinato a crescere. Un confronto che nell'ultimo anno, nel corso dei diversi soggiorni e incontri, si è formalizzato nel progetto di un film da costruire con la città, in una mostra e in una nuova commissione per la collezione del museo. Dopo un decennio di produzioni tra Cuba, India, Corea e Stati Uniti, proprio qui ho ritrovato un senso di appartenenza particolarmente fertile per sondare, secondo una prospettiva diacronica, le possibilità e i limiti di una pratica volta a esplorare la relazione tra individuo e comunità” - spiega l’artista.

Portami al confine è un invito a guardare se stessi e la realtà attraverso nuovi punti di vista. Un’analisi del sé per porsi domande per generarne nuove, in un moltiplicarsi di idee che mettono in discussione la realtà per restituire una nuova idea di confine.

Il MUSMA - Museo della Scultura di Matera, è collocato nel cuore dei Sassi, unico al mondo per la sua ambientazione in grotta. Custodisce una collezione permanente di gran pregio che di anno in anno cattura e affascina un numero crescente di visitatori.

Tiziana Leopizzi

Portami al Confine. Mostra personale di Valerio Rocco Orlando

Fino al 25 giugno 2017

MUSMA
Palazzo Pomarici
Via San. Giacomo (Sasso Caveoso), Matera

Orari: dal martedì alla domenica 
ore 10.00-14.00/16.00-20.00 (chiuso il lunedì)

Biglietti: intero € 5, ridotto € 3,50 

Leggi anche:

Vincenzo Agnetti. Oltre Il Linguaggio Inaugura il nuovo spazio Della Osart Gallery Di Milano

I disabitanti. Gal Weinstein, Patrizia Giambi, in collaborazione con Opifici Dal Re

Milano. La personale di Ronald Martinez da 29 Arts In Progress

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.