Besate Festa del Pane 2017

festa pane 1Alla Cascina Caremma si sta svolgendo la ventesima edizione della Festa del Pane.

Cascina Caremma

La Cascina Caremma di Besate si estende per trentasei ettari immersi nel Parco naturale lombardo della Valle del Ticino, dove si può vivere un’esperienza unica, tra progetti e iniziative per la tutela e la valorizzazione del territorio, con lo scopo di arrivare all’autosufficienza alimentare in una piccola rivoluzione, con un occhio alle tecniche ancestrali di un tempo nel rispetto dell’ambiente e delle stagioni.

Cascina Caremma oggi è un’azienda agrituristica biologica, con lo spaccio e una cucina ricca di prodotti locali, tra le erbe spontanee, gli animali più vicini alle razze autoctone, fino alle coltivazioni di frutti di bosco e alla fabbricazione di birra con materie prime del territorio.

Anche dormire, è qualcosa di unico a Cascina Caremma, nelle eleganti e calde suite tratte da un vecchio granaio che un tempo erano le abitazioni dei braccianti che risiedevano e lavoravano qui. Nonostante la ristrutturazione, mantengono inalterata la loro atmosfera agreste, inoltre si può approfittare di una Spa che è una vera e propria immersione nel relax e nel benessere.

La Festa del Pane

Ogni anno Cascina Caremma, propone varie attività legate alla terra e ai saperi dell’uomo, come la 20esima Festa del pane, che si tiene nei mesi di marzo e aprile 2017. 

Attraverso un coinvolgente percorso iconografico realizzato da Gabriele Corti, sono svelate le origini del pane, pani ancestrali, tribali cotti senza forno, pani azzimi o pani espressi che si realizzano quando non si aspetta il lungo processo della lievitazione.

Teoria e pratica prendono vita nel laboratorio della Cascina Caremma, dove si può scoprire questo cibo insostituibile, creato dall’uomo sin dai tempi più antichi e ancora oggi fondamentale per le tribù indigene e per il più moderno street food metropolitano.

In occasione della Festa del Pane si potrà anche creare una piadina personalizzata, che si può preparare in pochi minuti, con l’aiuto dei cuochi presenti, come simbolo di un’antica preparazione e che sarà cotta nell’antico forno a legna del 1600.

Il laboratorio sarà realizzato all’interno della Cena con protagoniste tigelle e machamer con salamino, prosciutto di lonza e pancetta tesa; torta di scarola e acciughe; riso integrale con verdure; sformatino di broccolo con crema di Rusticone; e crostini di pane con uvette e mortadella di fegato.

Ci saranno anche la pizza contadina cotta in forno a legna; vellutata di zucca servita nel pane di segale integrale; bocconcini in crosta di pane di polenta, insalatina novella e cheesecake con confettura di more e lavanda, tutto a 35 euro, bevande incluse, oltre a un libretto con le ricette da portare a casa.

 

Leggi anche:

Seguici su Facebook

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.