• Home
  • MOSTRE
  • Jean-Michel Basquiat. New York City - Opere dalla Collezione Mugrabi

Jean-Michel Basquiat. New York City - Opere dalla Collezione Mugrabi

DART Chiostro del Bramante fino al 2 luglio 2017, prosegue il percorso di ricerca e indagine sulle personalità più influenti dell’arte.

jean michel basquiat new york city opere dalla collezione mugrabi mostra arte graffitismo street art chiostro del bramante roma tiziana leopizziDopo il grande successo di “Love. L’arte contemporanea incontra l’amore” – ora in mostra presso La Permanente di Milano - che ha registrato un afflusso di oltre 150 mila visitatori, attraverso un’esposizione che indaga le origini e l’importanza della street art e dei graffiti.

New York City omaggia Jean-Michel Basquiat (New York, 22 dicembre 1960 – 12 agosto 1988), figura iconica della cultura newyorkese degli Anni ’80.  Una corona per celebrare un genio immortale.

Al Chiostro del Bramante di Roma sono esposti circa 100 i lavori, tra olii, acrilici, disegni, alcune importanti collaborazioni con Andy Warhol, serigrafie e ceramiche. Opere realizzate tra il 1981 e il 1987 tra le più rappresentative della sua attività artistica, provenienti dalla Mugrabi Collection, una delle raccolte di arte contemporanea più vaste al mondo.

L’esposizione copre un arco di tempo in cui si sviluppa quasi tutta la turbolenta parabola artistica ed esistenziale del grande pittore americano, uno degli artisti più popolari dei nostri tempi. Dopo quasi trent’anni dalla sua morte, avvenuta nell’agosto del 1988, le sue opere continuano ancora ad affascinarci.

Jean-Michel Basquiat manifestava l’urgenza del segno, del colore, del gesto, la necessità del disegnare, di essere artista. I muri di New York, scelti in prossimità delle gallerie più rinomate, saranno all’inizio della sua carriera, le tele su cui imprimerà i tratti distintivi del suo fare arte.

Jean-Michel Basquiat, firmandosi con lo pseudonimo di SAMO, parte con il graffitismo che abbandonerà ben presto diventando, a soli 20 anni, una delle stelle nascenti più celebrate nel mondo dell’arte. L’esposizione mostra come le sue opere attingono a diverse fonti. Un originale linguaggio artistico incisivo, mirato ad una durissima critica alle strutture del potere e al razzismo. Orgoglioso delle sue origini afro-americane, Jean-Michel Basquiat realizza opere dal carattere drammatico, caratterizzate da quell’energia e quella determinazione di denuncia sociale, che aprirà le porte alle generazioni future di artisti neri.

La sua produzione fonde astrattismo e figurativismo neoespressionista. Le sue, sono opere dal tratto talvolta viscerale, materico, tribale. Jean-Michel Basquiat utilizza la pittura, ma soprattutto la scrittura che spesso ne costituisce il tessuto: le parole sono usate e trasformate in contesto come segni grafici e significanti, versi che risuonano al ritmo del suo battito interiore.

Sue muse ispiratrici erano la musica e ancora l’arte greca, romana, africana. Tra i suoi amici, Andy Warhol - con cui aveva una particolare intesa intellettuale - Arto Lindsay, John Lurie, Keith Haring e Madonna.

Promossa dall’Assessorato alla Crescita culturale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, la mostra è prodotta e organizzata da DART Chiostro del Bramante e Gruppo Arthemisia in collaborazione con la Mugrabi Collection ed è curata da Gianni Mercurio in collaborazione con Mirella Panepinto.

Tiziana Leopizzi

Jean-Michel Basquiat. New York City - Opere dalla Collezione Mugrabi

Dal 24 marzo al 2 luglio 2017

Chiostro del Bramante

Via Arco della Pace, 5 Roma

Hashtag Ufficiale #bebasquiat

Orario: da lunedì a venerdì 10:00 – 20:00. Sabato e Domenica 10:00 – 21:00 (la biglietteria chiude un’ora prima)

Aperture straordinarie:

Domenica 16 aprile 10.00 – 21.00

Lunedì 17 aprile 10.00 – 20.00

Martedì 25 aprile 10.00 – 20.00

Lunedì 1 maggio 10.00 – 20.00

Venerdì 2 giugno 10.00 – 20.00

Giovedì 29 giugno 10.00 – 20.00

(la biglietteria chiude un’ora prima)

Biglietti: intero € 13,00 (audioguida inclusa); ridotto € 11,00 (audioguida inclusa)

Leggi anche:

Aprile a Palazzo Reale. Mostre in corso e in chiusura e aperture straordinarie

Charlotte Salomon. Vita? o Teatro? – Nuova mostra a Palazzo Reale, Milano

La storia dell’arte raccontata ai bambini alla Villa Reale di Monza

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.