Roncoferraro Festa del Pesce 2017

festa del pesce 2017 1La Pro Loco e il Comitato Manifestazioni di Roncoferraro hanno annunciato che la Festa del Pesce quest'anno si svolgerà dal 25 al 28 maggio.

A Roncoferraro, poco lontano da Mantova, tra il Mincio e il Po, dove i canali scorrono per chilometri nelle campagne e le risaie sono di casa, ogni quarta domenica di maggio si celebra la Festa del Pesce che nel 2017 sarà alla trentasettesima edizione.

Un tempo, nelle corti contadine, si festeggiava a settembre il raccolto, in questo caso con riso e pesce, tra balli e convivi sulle aie, ma per favorire l’allestimento di una festa rivolta a migliaia di persone, ora la manifestazione viene anticipata a primavera.

La prima edizione della Festa del Pesce si tenne nel 1980, nel weekend del 24 e 25 maggio e il manifesto esposto al pubblico aveva come sottotitolo: “ di nostar fos” (cioè dei nostri fossati).

Durante la manifestazione è distribuito solo pesce d’acqua dolce, che è la base di tutte le portate.

Il piatto principale è il risotto col pesce, segue il pesce gatto fritto, marinato e al tegame; poi le rane e i salterei, gamberi di acqua dolce, anche cucinati in una saporita frittata, il tutto accompagnato dal lambrusco e dai vini delle colline moreniche, unica eccezione del menù è il risotto alla pilota condito con salciccia di maiale.

Il Comitato Manifestazioni Roncoferraro, dà vita, con questa prestigiosa iniziativa, che varca i confini della provincia richiamando gente anche dal Veneto e dall’Emilia, a un momento di unione tra gente di diverse età nel ricordo delle tradizioni e della storia popolare.
La festa è allestita sull’immensa aia di Corte Grande, collocata nel cuore del paese, dove vengono serviti migliaia di pasti, preparati con passione e talento, dagli organizzatori e dalle loro consorti.

La Festa del Pesce coinvolge quasi l’intero paese, l’organizzazione inizia molti mesi prima e tutti hanno un compito ben preciso, l’allestimento degli stand, impianti elettrici, trasporti, permessi, pubblicità, acquisti di derrate e altro ancora.

L’incasso ha lo scopo di finanziare le varie iniziative socioculturali del Comitato Manifestazioni che si svolgono durante l’anno, che comportano impegno costante degli organizzatori, oltre a migliorare e cementare sempre più la collettività per realizzare obiettivi comuni.

Ad esempio, a luglio nella quarta domenica ci sarà la Festa della psina, nella ricorrenza della sagra del paese, la prima domenica di settembre la Festa dei Risotti che festeggia la figura della Mondina, risotti con le rane, lumache, pesce fritto e il salamello e a dicembre le luminarie di Natale e il pranzo degli auguri.

 

Leggi anche:

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.