• Home
  • MOSTRE
  • Le Visioni di Tano Santoro illuminano l'Università Bocconi di Milano

Le Visioni di Tano Santoro illuminano l'Università Bocconi di Milano

All’interno sala ristorante dell'università Bocconi, dal 26 giugno al 15 luglio il disegnatore, incisore e pittore Tano Santoro presenta al pubblico una selezione delle sue Visioni: tele di grande formato e bozzetti, tutti senza titolo.

visioni tano santoro mostra universita bocconi milano tiziana leopizzi“Una trama di segni e di luci che hanno modificato profondamente, pur senza tradirlo, la sua nozione di realismo”, racconta Elena Pontiggia, curatrice della mostra. Il suo Realismo si traduce in una smania di imprigionare la luce e la bellezza.

Dotato di una innata curiosità per l'arte e il colore, Tano (Gaetano) Santoro giunge a Milano negli anni '60, con due “telette”, una cartella di disegni e un sogno: vuole seguire l'estro di un gruppo di artisti stravaganti conosciuti al Premio Capo d'Orlando.

“Allora avevo 15 anni. Mi intrufolavo tra Giuseppe Motti, Pizzinato, Zancanaro, estasiato. L'incontro di quell'estate mi lasciò desideroso di diventare pittore", spiega l’artista. A Milano partecipa al gruppo Borgonuovo ( Fumagalli, Tettamanti, Brizzi, Motti, Antonietta Ramponi, Scalvini, Rognoni e pochi altri), riunito intorno all’omonima galleria, diretta dallo stesso Fumagalli. L’artista vuole fare della tecnica dell’incisione una pittura e della pittura una forma di incisione.

“Il suo realismo è sempre stato un avvertire la fatica, i disagi, le grandi e piccole avversità della vita di tutti i giorni e darne conto nella pittura”, continua Elena Pontiggia.

“A Milano si viene per realizzare un sogno. Io sono arrivato da ragazzo e sono ancora incredulo di quanto ho realizzato in questa città, come uomo e come pittore» racconta Tano Santoro. “E questo è l'augurio che faccio a tutti gli studenti e a coloro che visiteranno questa mostra”.

Tiziana Leopizzi

Tano Santoro. Visioni

26 giugno - 15 settembre

Università Bocconi

via Sarfatti 25 - Milano

dal lunedì al venerdì dalle 9:00 alle 12:00

Ingresso libero

Leggi anche:

Matteo Montani di nuovo al MAC di Lissone

Giugno a Palazzo Reale. Le mostre in corso e le anticipazioni di luglio

Immaginare la musica la GNU

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.