• Home
  • MOSTRE
  • Milano, "Freedom Fork": quando il riciclo va in bella mostra

Milano, "Freedom Fork": quando il riciclo va in bella mostra

Freedom Fork | The other side of the fork” questo il nome della personale dell’artista Giovanni Scafuro che sarà inaugurata il 3 luglio, alle ore 19, nella prestigiosa cornice del ristorante "Al Cortile" e della scuola della Food Genius Academy di Milano, via Col Di Lana 8. La mostra, a cura di Beppe Treccia, prende il titolo da un’installazione "site specific" che l'artista napoletano ha realizzato per la prima volta in occasione di questa sua esposizione.

mostra freedom forkGiovanni Scafuro, celebre pioniere nel riuso di argenteria e utensili, da 30 anni lavora e rielabora posate trasformandole in gioielli, sculture ed oggetti di design. Il suo vero grande amore, il suo oggetto cult, è la forchetta. Ed è proprio in occasione della mostra che Scafuro ha deciso di dare vita alla sua musa ispiratrice realizzando una maestosa forchetta alata.

Nella personale saranno presenti alcuni dei suoi ultimi lavori realizzati con "scarti di mare": remi, parti di barche, pezzi di legno levigati e successivamente rivisitati. Il tutto sarà accompagnato dal suo tratto distintivo, le posate appunto, che si trasformano in luccicanti banchi di pesci.

Il riciclo, il recupero, sono una costante del continuo processo di sperimentazione di Scafuro. La missione dell'artista è appunto “liberare gli oggetti dalla quotidianità senza spogliarli della loro funzionalità, per ricollocarli, brillanti di nuova vita, nell’uso giornaliero”. Il riuso fatto da Giovanni Scafuro, in mostra nella sua personale, abbraccia vari settori e tipologie di oggetti, ma i bijoux prendono il sopravvento rispetto al resto. 

Intrattenimento e musica:

Vinyl set: Kisk (Apparel Music)
Thanks fOr Flyer ArtWork By Massimiliano Petrone 
Musica a cura di Apparel Music [Dj Kisk]

Leggi anche:

Castelnuovo Magra Bruce Chatwin… il viaggio continua

Giugno a Palazzo Reale. Le mostre in corso e le anticipazioni di luglio

Le Visioni di Tano Santoro illuminano l'Università Bocconi di Milano

Pin It