Milano The Lady Mass

the lady mass 1Per il 70° Anniversario dalla Fondazione della Polifonica, venerdì 30 giugno alle 21 presso la chiesa di San Bartolomeo si terrà un concerto con The Lady Mass, una messa inglese del tempo di Re Edoardo III d’Inghilterra (1312-1377). 

Il concerto

Sarà una rara occasione di ascolto a cura di un gruppo di giovani interpreti specializzati in musica antica, Jung Min Kin liuto medievale e voce; Teodora Tommasi arpa, flauto dolce e voce; Caterina Chiarcos viella e voce; Stefano Maffioletti, all’organetto che eseguiranno una Messa del XIV secolo trascritta da un codice trecentesco conservato alla Pierpont Morgan Library di New York che, a brani tradizionali come il Kyrie e il Gloria, vedrà l’alternarsi di alcuni canti in cui si prega la Vergine per la salute e la prosperità di Re Edoardo III d'Inghilterra con particolare riferimento al suo regno e buon esito nella guerra dei Cent'Anni.

Edoardo III

Nato a Windsor nel 1312, Edoardo III era il primogenito ed erede di Edoardo II, che fu la vittima di un complotto da parte dei nobili di corte, gelosi della sua liberalità politica e del fatto che aveva un amante.

Edoardo III venne incoronato nel 1327, ma, a causa della sua minore età, il regno fu governato dalla madre Isabella e dal suo amante Robert Mortimer.

In cerca di una rivincita per vendicare il padre, nel 1328 Edoardo III sposò Filippa di Hainaut, due anni più tardi giustiziò Mortimer e confinò la madre nel castello di Rising, poi invase la Scozia per aiutare Baliol, che alla morte di Robert Bruce era stato incoronato sulla pietra del destino a Scone, infine sconfisse gli Scozzesi di David II a Halidon Hill nel 1333.

Alla morte di Carlo IV di Francia Edoardo reclamò senza successo la corona per diritto della madre Isabella e nel 1337 dichiarò guerra a Filippo, che poi sconfisse nella battaglia navale di Sluys.

Nel 1355 la guerra dei Cent'anni culminò con la vittoria di Edoardo, detto il Principe Nero, primogenito del re, a Poitiers.

Con il Trattato di Calais, stipulato nel 1360, Edoardo III dovette rinunciare alla corona di Francia, ma ottenne Calais, Ponthieu e l'Aquitania.

Nel 1375, nonostante la lotta portata avanti dai figli sul territorio francese, i possedimenti del re diminuirono, al punto che gran parte del tesoro venne usata per arginare la crisi economica, mentre a corte, Alice Peners, amante del re, ordiva intrighi che mettevano in difficoltà la corona, coinvolte nelle lunghe lotte degli aristocratici e dei suoi ministri.

A peggiorare la situazione contribuivano la corruzione, la politica oscura del clero e le pestilenze, di cui alla fine nel 1377 rimase vittima il re stesso.

La Nuova Polifonica Ambrosiana 

La Nuova Polifonica Ambrosiana nacque nel 1980 come erede ideale della Polifonica Ambrosiana fondata nel 1947 da Monsignor Giuseppe Biella che riscoprì molti tesori del repertorio italiano e milanese, facendo conoscere autori poco noti grande pubblico.

Negli anni ha fatto una serie di tournée in Italia, Europa e Corea, collaborando con importanti complessi strumentali e orchestrali e nel 1997 la Polifonica ha ricevuto dal Comune di Milano l’Ambrogino per la cinquantennale attività e nel 2001 l’attestato di Benemerenza Civica.

 

Leggi anche:

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.