Treviso ospita la Tiramisù World Cup

tiramisu cup 1A Treviso, la città che ha visto nascere uno dei dolci più conosciuti del mondo, ci sarà la Tiramisù World Cup 2017, una competizione amatoriale che decreterà il miglior pasticcere e la miglior ricetta originale, con le finalissime che si terranno il 4 e 5 novembre 2017.

 

L'evento

L'idea di Twissen, company focalizzata sulla gestione di progetti turistici, è stata quella di fare una competizione, aperta esclusivamente ai non-professionisti, che vedesse sfidarsi centinaia di appassionati.

La sfida vedrà da un lato la ricetta originale, decretata dall'Accademia Italiana della Cucina, con gli ingredienti classici, e dall'altra una ricetta creativa dove troveranno posto aggiunte personalizzate.

Una giuria mista fra esperti e pubblico dovrà assaggiare tutti i dolci e decidere a chi consegnare la Tiramisù World Cup 2017.

Sono già aperte le iscrizioni online e la gara si svolgerà nel contesto del primo week-end di novembre.

Venerdì 3 novembre ci saranno le registrazioni presso la Loggia dei Cavalieri a Treviso, le semifinali sono previste per sabato 4 novembre in cinque differenti luoghi di cultura scelti nel territorio della provincia trevigiana, infine la finalissima, domenica 5 novembre, si terrà ancora nel capoluogo della Marca.

"La Tiramisù World Cup rientra nel progetto "SileFest" ed è un omaggio alla nostra terra, un'idea stimolante per dare ancor più forza al binomio che vede il tiramisù e Treviso uniti fin dagli anni Settanta” dicono Francesco Redi e Debora Oliosi di Twissen: “Quella della Coppa del Mondo è, a tutti gli effetti, un progetto turistico utile a creare attrazione in un territorio che è la sua casa natale”.  

La nascita del tiramisù

Tutto ebbe inizio nel 1970, quando il cuoco Roberto “Loli” Linguanotto, che allora lavorava in Germania, patria dei dolci al cucchiaio, tornò in Italia e cominciò a lavorare presso il ristorante Alle Beccherie di Treviso.

Ed è proprio nella cucina del ristorante trevigiano che Loli, combinando i ricordi d'infanzia con quello che aveva visto in Germania, lavorò al dolce noto come Tiramesù, successivamente italianizzato in Tiramisù.

In pochi anni dal ristorante trevigiano il tiramisù si diffuse in tutta Italia e poi nel mondo. L'identificazione storica del tiramisù è avvenuta grazie a Giuseppe Maffioli, esperto enogastronomico che raccontò la sua storia nella rivista enogastronomica Vin Veneto nel 1981.

Come preparare il tiramisù

Gli ingredienti necessari per la realizzazione del tiramisù devono essere mascarpone, uova, zucchero, savoiardi, caffè e cacao in polvere.

Dopo aver montato i tuorli d'uovo con lo zucchero, devono essere aggiunti il mascarpone e gli albumi precedentemente montati a neve, poi, preparata la crema, s’inzuppano i savoiardi nel caffè e si dispongono in una teglia, creando degli strati intervallati dalla crema.

 

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.