Mostra del Cinema di Venezia 2017

lion of venice.svgLa 74esima edizione della Mostra del cinema di Venezia, prevista dal 30 agosto al 12 settembre nella città lagunare, si annuncia ricca di grandi ritorni e novità.

Il programma prevede ventuno film in corsa per il Leone d'oro e la giuria, guidata da Annette Bening, sceglierà il titolo migliore da una rosa che include i nuovi lavori di George Clooney, Darren Aronofsky e Guillermo del Toro, oltre a quattro pellicole dirette da registi italiani.

Ad aprire la mostra  il prossimo 30 agosto sarà il dramma dalle tinte fantasy Downsizing di Alexander Payne, con Matt Damon e Cristoph Waltz.

Tra le pellicole più attese ci sono l’horroe Mother!  di Darren Aronofsky con Jennifer Lawrence, Javier Bardem e Michelle Pfeiffer; il dramma storico Suburbicon di George Clooney con Matt Damon e Julianne Moore e il fantasy The shape of water. di Guillermo del Toro, con Sally Hawkins e Michael Shannon.

Completano il gruppo L’insulte di Ziad Doueiri, La Villa di Robert Guediguian, Lean on Pete di Andrew Haigh con Steve Buscemi e Charlie Plummer, Mektoub, My Love: canto uno di Abdellatif Kechiche, che ha vinto la Palma d'Oro per La vita d’Adele, Sandome No Satsujin (The Third Murder) di Koreeda Hirokazu, Jusqu’à La Garde di Xavier Legrand, Foxtrot di Samuel Maoz, Three Billboards outside Ebbing, Missouri di Martin McDonagh, Jua Nian Hua di Vivian Qu, First Reformed di Paul Schrader, con Ethan Hawke, Sweet Country di Warwick Thornton, Ex Libris - The New York Public Library di Frederick Wiseman e Human Flow di Ai Weiwei.

Saranno quattro le pellicole dirette da registi italiani in corsa per il Leone d’Oro, Il dramma romantico The Leisure Seeker, primo film in lingua inglese del regista toscano Paolo Virzì con Helen Mirren e Donald Sutherland, il musical Ammore e Malavita dei Manetti Bros con Serena Rossi, Claudia Gerini, Giampaolo Morelli e Carlo Buccirosso, il dramma Hannah di Andrea Pallaoro con Charlotte Rampling e la commedia drammatica Una famiglia di Sebastiano Riso con Micaela Ramazzotti e Patrick Bruel.

Quattro italiani saranno anche tra i diciannove titoli previsti in concorso nella sezione Orizzonti, il film biografico Nico, 1988 di Susanna Nicchiarelli, Brutti e cattivi dell'esordiente Cosimo Gomez, Gatta Cenerentola, film di animazione di Alessandro Rak, e La vita in comune di Edoardo Winspeare.

Oltre ai protagonisti delle pellicole in gara, tra cui Jennifer Lawrence, Matt Damon e Julianne Moore, arriveranno al Lido anche Robert Redford e Jane Fonda, che saranno premiati con il Leone d’Oro alla carriera, e le star dei film fuori concorso.

Tra i più attesi sono Penelope Cruz e Javier Bardem, protagonisti di Loving Pablo e Valeria Golino e Adriano Giannini per il dramma romantico Il colore nascosto delle cose di Silvio Soldini.

Fuori concorso anche l’atteso film biografico Victoria e Abdul di Stephen Frears con Judi Dench, il documentario The Devil and Father Amorth di William Friedkin e Takeshi Kitano, che chiuderà la Mostra con Outrage: Final Chapter.

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.