• Home
  • MOSTRE
  • "Toulouse-Lautrec. Il mondo fuggevole": a Palazzo Reale la mostra sull'artista bohémienne

"Toulouse-Lautrec. Il mondo fuggevole": a Palazzo Reale la mostra sull'artista bohémienne

henri toulouse lautrec“Toulouse-Lautrec. Il mondo fuggevole” è il titolo della mostra che si terrà a Palazzo Reale dal 17 ottobre 2017 al 18 febbraio 2018. Un’esposizione volta alla celebrazione del grande pittore francese che fu una delle figure più rappresentative e originali dell’arte di fine Ottocento.

Henri de Toulouse Lautrec in mostra a Palazzo Reale

Henri-Marie-Raymond de Toulouse-Lautrec-Montfa il 24 novembre del 1864 ad Albi, una piccola cittadina della Francia meridionale. La sua famiglia era una delle più nobili e prestigiose del Paese, e così Lautrec - nonostante l’incompatibilità di carattere e temperamento dei genitori che li portò, dopo poco tempo dal matrimonio, a vivere separati - ebbe un’infanzia agiata. La sua inclinazione per la pittura apparve fin da fanciullo: Henri de Toulouse Lautrec disegnava infatti sin da quando aveva quattro anni. Prese lezioni di pittura da Leon Bonnat, pittore molto noto nella Parigi di allora e che più avanti sarebbe stato maestro e formatore anche di Edward Munch.

Un anno di svolta fu il 1884, quando Lautrec decise di aprire il proprio atelier a Montmartre, un quartiere francese ben lontano dalle sue origini aristocratiche. Qui cominciò a frequentare i residenti della zona e si diede ad un’esistenza in pieno stile bohèmienne. Questi furono anni importanti per la sua formazione artistica, così come fondamentale risulta l’amicizia con Aristide Bruant, un chansonnier che divenne famoso grazie alle sue battute irriverenti. Grazie a lui Henri Toulouse-Lautrec ottenne un notevole successo realizzando manifesti - come “Al Moulin Rouge”, “Il Salottino”, “Al Salon di rue des Moulins” - che si potranno ammirare anche alla mostra di Palazzo Reale.

Lo stile pittorico di Henri Toulouse-Lautrec è un realismo provocatorio e dissacrante, dove i soggetti principali vengono ad essere i soggetti più poveri e emarginati della società parigina del suo tempo. Il percorso espositivo prevede la presenza di oltre duecentocinquanta opere dell’artista “maledetto”, fra cui trentacinque dipinti, una serie di litografie, acqueforti e ventidue manifesti. I capolavori arriveranno da famosi musei e collezioni internazionali, come il Musée Toulouse-Lautrec di Albi, la Tate Modern di Londra, la National Gallery of Art di Washington, il Museo Puškin di Mosca, il Museum of Fine Arts di Houston, il MASP (Museu de Arte di San Paolo) e la Bibliotheque Nationale de France di Parigi.

“Toulouse-Lautrec. Il mondo fuggevole” è stata curata da Danièle Devynck - la direttrice del Museo Toulouse-Lautrec di Albi - e Claudia Zevi. Il Comune di Milano-Cultura, Palazzo Reale, Electa, Giunti Arte Mostre Musei ed il Museo dedicato a Toulouse-Lautrec insieme a ’Institut national d'histoire de l'art (INHA) di Parigi sono i promotori della mostra.

 

“Toulouse-Lautrec. Il mondo fuggevole”
Palazzo Reale, Piazza del Duomo, 12 - Milano
Orari:
Lunedì: 14:30 - 19:30
Martedì, mercoledì, venerdì e domenica: 09:30 - 19:30
Giovedì e sabato: 09:30 - 22:30

Biglietti:
Intero € 12
Ridotto € 10 per studenti, gruppi, over 65, disabili, Card Musei Lombardia Milano e convenzioni
Ridotto € 6 per scuole (valido anche per gruppi organizzati da Touring e FAI)
Famiglie adulto € 10, ragazzi € 6 (per 1 o 2 adulti + ragazzi da 6 a 14 anni)

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.