• Home
  • EVENTI
  • Milano Film Festival 28 settembre – 8 ottobre 2017

Milano Film Festival 28 settembre – 8 ottobre 2017

milano film festival copia

Durante la presentazione stampa del Milano Film Festival di martedì 26 settembre presso Palazzo Marino, abbiamo scoperto gli evergreen e le novità di questa 22° edizione.

MFF

L’assessore alla Cultura Filippo Del Corno ci ha parlato dell’importanza del Festival a livello europeo e del suo impatto culturale nella stessa Milano.
 
Nel corso degli anni si è generato infatti un pubblico sempre più vasto, curioso e consapevole della produzione cinematografica indipendente e alternativa. “Si è creato ormai un distretto nuovo di cinema indipendente molto interessante a livello urbano” aggiunge Del Corno, ricordandoci che gli eventi del MFF avranno luogo nel triangolo BASE, Mudec e Cinema Ducale (salvo per qualche laboratorio che si terrà a Cascina Cuccagna).

Una differenza tra quest’edizione e le precedenti sicuramente gradita dagli appassionati di cinema è la sua durata. Per la prima volta, infatti, ci dice Beniamino Saibene, presidente del Milano Film Festival, questi si è tenuto in realtà durante tutto l’anno, dividendosi in diversi appuntamenti come quello di giugno dedicato all’animazione. Si intende continuare a estendere gli eventi del MFF oltre la tradizionale grande festa settembrina.

La prima sala VR d’Italia

Un altro nuovo progetto è Ultrareal World, la prima sala in Italia dedicata totalmente alla virtual reality. Esperimento che ha avuto grande successo negli Stati Uniti, in Canada e in Francia, farà immergere gli spettatori in realtà culturali e geografiche diverse, permettendo una partecipazione attiva individuale a tali esperienze ma al tempo stesso una fruizione collettiva dei film, ci spiega Sergio Scalpelli di Fastweb, partner ufficiale del MFF che ha reso possibile il progetto. Gli spettatori, infatti, indosseranno i visori ma avranno ancora la percezione di vivere un momento di condivisione durante lo spettacolo.

La programmazione durerà fino a marzo 2018 e prevede sei appuntamenti. Tra le proiezioni da non perdere Pearl di Patrick Osborne, primo film in VR candidato all’oscar come miglior cortometraggio di animazione, Kim e Planet ∞.

Lungometraggi

Il concorso di lungometraggi partirà giovedì 28 settembre alle ore 20.00 al Mudec con Gabriel and the Mountain, un viaggio di formazione tra il lirico e il drammatico. Il regista Felipe Gamarano Barbosa ripercorre il roadtrip dell’amico Gabriel in Kenya, Zambia, Tanzania e Malawi ricostruendo lo stesso percorso durante le riprese. 

Da non perdere Ouroboros (domenica 1 ottobre ore 16.30 - Mudec), che ci racconterà i conflitti geopolitici palestinesi in una nuova prospettiva, Meteors, del regista turco Gurcan e Person to Person, una lettera d’amore a New York che reinterpreta l’isteria di Woody Allen in un ambiente giovane e un po’ hipster.

Cortometraggi

La condirettrice Carla Vulpiani ci segnala tra i 41 cortometraggi selezionati Everything, videogame il cui nome ci indica la possibilità di interagire con tutto, Coup de Grâce di Salomé Lamas e Mon amour, Mon ami  dell’italiano Adriano Valerio, che indaga il rapporto tra amore e matrimonio oggi.

Colpe di Stato

Nella sezione "Colpe di Stato "verrà affrontato il tema delle colonizzazioni e delle schiavitù moderne, come in Jululu. Michele Cinque ci guida alla scoperta di un pezzo di corno d’Africa in Puglia e del caporalato agricolo (Martedì 3 ottobre ore 17.00 Spazio A Sala Grande).

Fuori concorso

mff

Tra le proposte fuori concorso sarà presentato Manifesto di Julian Rosenfeldt, 13 monologhi recitati da Cate Blanchett che interpreta i grandi manifesti artistici del Novecento. Ci indicano anche Fame, docofilm sull’omonimo festival anarchico di street art e Girl Power, che ricostruisce la storia della street art femminile dal 2008 al 2015.

Audiovisiva

Enrico Appetito per Michelangelo Antonioni sui set 1959-1964: a partire dal 29 settembre sarà allestita a BASE l’esibizione gratuita delle fotografie di Enrico Appetito, fotografo di scena per L’avventura e Il Deserto Rosso di Antonioni. Includerà la proiezione-installazione del “filmosofema” di Emiliano Montanari Return to white Eyeland e il concerto-evento Attraverso il deserto, il Deserto Rosso. Musica di Boosta e voce di Violante Placido che reciterà dei dialoghi da il Deserto Rosso.

Incontri e laboratori

Ricordiamo la masterclass con Pif lunedì 2 ottobre alle ore 11.00 a BASE. Il regista ci racconterà la sua tecnica di creazione dei personaggi e di regia nei suoi ultimi due successi cinematografici.

Falsiritorni: lezione con il critico cinematografico Enrico Ghezzi che è tornato sui set di Antonioni rifilmandoli (sabato 30 settembre ore 18.00 BASE).

Il 5 ottobre, inoltre, si terrà la tradizionale presentazione delle migliori realizzazioni degli studenti della Civica Scuola di Cinema Luchino Visconti. Un’altra novità quest’anno è Meeting Pot, la rassegna cinematografica sul tema delle seconde generazioni e gli incontri tra culture costruita da ragazzi delle scuole superiori.

Milano Film Festivalino: le proiezioni e gli eventi dedicati ai bambini avranno luogo a Cascina Cuccagna e in alcuni spazi di BASE.
 
Un programma ricco e poliedrico, insomma. Che siano l’arte, il cinema o la musica, siete tutti invitati a vivere le vostre passioni durante queste 10 giornate di cultura.
 
 
Milano Film Festival 22° edizione
Dove: BASE, Mudec, Cascina Cuccagna, Cinema Ducale
Quando: 28 settembre – 8 ottobre 2017
 
 
Leggi anche:
Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.