• Home
  • MOSTRE
  • Brera: il bacio di Hayez e altri due baci nascosti

Brera: il bacio di Hayez e altri due baci nascosti

il bacioC'è una sala della Pinacoteca di Brera cui spetta sempre il compito del congedo: è l'ultima sala, quella che si affaccia sul bookshop e quindi all'uscita, quella che dopo tante bellezze, prende ancora una volta per mano il visitatore, e lo accompagna di fronte a quel bacio appassionato che ha il sapore dell'amore, ma anche della lotta e degli ideali.

Il "Bacio" di Francesco Hayez dal 1859 tiene stretti quei due amanti in un abbraccio senza tempo.

Quell'attimo fuggente, in eterno fissato su tela, racconta d'amore e di lotte per l'indipendenza, per l'Italia; il carbonaro saluta l'amata, chissa' se si rivedranno, in fondo a sinistra l'ombra di qualcuno (li sta spiando? dice loro di sbrigarsi?), il pugnale sul fianco di lui, la piuma da cospiratore sul cappello, il piede sul gradino come pronto a fuggire da un momento all'altro...

induno iloveimg resized 2 1

Un racconto d'amore, sullo sfondo la guerra. La tensione d'amore s'intreccia con il pericolo, ci si stringe con il cuore carico di speranza, mentre una carezza tricolore sfiora gli abiti dei due.

Ma nella stessa sala è da diverso tempo collocato anche un altro "Bacio" di Hayez, questa volta quasi invisibile all'occhio che corre troppo veloce sulla parete. Come una tela dentro alla tela, dove si nasconde l'altro "Bacio"?

A lungo posizionato proprio di fronte, sulla parete opposta, al celebre "Bacio" di Hayez, ecco il "Triste Presentimento" di Gerolamo Induno. Qui è dipinta la storia di una giovane e del suo amore lontano, foto perfetta di un periodo, della stanza di una casa dell'epoca, e...guardate attentamente cosa c'è sulla parete alle spalle della ragazza.

Proprio accanto al busto di Garibaldi, chiaro riferimento simbolico risorgimentale, trovate proprio lui... Raffigurato quasi minuscolo, ecco il "Bacio" di Hayez.

barzaghi bacio

Ma non è finita qui. Per il visitatore che di baci non è ancora sazio, una volta fuori dal Palazzo di Brera, sarà facile perdersi ancora una volta in quell'abbraccio innamorato.

Guardando il Palazzo, nella piazzetta sulla destra, dal 1890 svetta il monumento commemorativo dedicato a Francesco Hayez, che qui presso l'Accademia di Brera insegnò a lungo (ancora oggi una targa ricorda il suo studio).

Opera di Francesco Barzaghi, il monumento nasconde una sorpresa. Guardate un po' il basamento della statua del maestro.

Sul lato sinistro, inciso nel bronzo, c'è proprio lui. Il celebre "Bacio".

Si consiglia caldamente una passeggiata a Brera, per chi ha voglia di Baci. Brera, il quartiere dell'arte...che è quella cosa che ha il potere di rendere immortale una passione, un'ideale, e anche quell'attimo di amore che fugge.

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.