Jonathan Lux. Conspirators of Pleasure

A Milano la prima mostra personale in Italia dell’artista Jonathan Lux (West Virginia, 1976, vive e lavora a Londra). Gli spazi della Ribot Gallery ospitano una selezione di opere recenti che raccontano vicende e intrighi umani dai tratti surreali.

jonathan lux conspirators of pleasure mostra arte milano ribot tiziana leopizziI personaggi di Conspirators of pleasure  offrono avventure all’interno di un universo fluido in un’atmosfera a metà tra il comico e il fantasioso. Il titolo rimanda all’omonimo film del regista ceco Jan Švankmajer (1996), in cui lo sviluppo della trama ha un unico filo conduttore: la ricerca del piacere che i differenti protagonisti perseguono attraverso feticismi e oggetti stravaganti. 

Una curiosa provocazione che trasporta lo spettatore in un mondo popolato da figure beffarde e grottesche. Nei dipinti di Jonathan Lux i personaggi sono calati in scenari di festa e impegnati in tentativi di seduzione; rimangono coinvolti in piacevoli inganni e schemi capricciosi.

Le opere realizzate ad hoc per l’esposizione esplorano inoltre l’interesse chel’artista prova nei confronti della cultura visiva e della letteratura degli anni ‘20 e in particolare della figura dello scrittore americano e umorista Jazz Age Thorne Smith (1892 - 1934), i cui romanzi rispecchiano le ambientazioni e le atmosfere che Jonathan Lux ricrea sulle sue tele. L’umorismo pungente, l’abilità nel passare da un registro all’altro, la capacità di rappresentare la frivolezza della società mondana e le forme caricaturali dai colori sgargianti sono aspetti che in queste produzioni si rivelano senza tempo.

Per Conspirators of pleasure, Jonathan Lux ha realizzato uno special project con una serie di opere su carta che intrecciano tecniche manuali e processi di stampa: la fonte d’ispirazione iniziale viene completata dal vivace intervento pittorico dell’artista. 

Tiziana Leopizzi

Jonathan Lux. Conspirators of Pleasure
27 settembre - 4 novembre 2017

RIBOT

Via Enrico Nöe, 23, 20133 Milano

Orari: da martedì a venerdì / dalle ore 15 alle 19.30; sabato dalle 11.30 alle 18.30; anche su appuntamento

Ingresso libero

Leggi anche:

Pablo Picasso. Capolavori del Museo Picasso di Parigi

Kuniyoshi, visioni d’altri mondi alla Permanente di Milano

Ambienti/Environments. Pirelli HangarBicocca presenta la grande mostra dedicata a Lucio Fontana

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.